Fortune: i dispositivi iOS si vendono come il pane

Gene Munster ha raccolto tutte le informazioni disponibili sui lanci dei prodotti iOS e ha compilato uno schema piuttosto interessante. Tutto il successo di Apple condensato in un’immagine.


Lo dice sempre Tim Cook che “si vendono dispositivi iOS alla velocità con cui riescono a produrli”, e Gene Munster di Piper Jaffray lo sottoscrive con uno schema piuttosto interessante. Quello che trovate qui sopra.

Ad ogni lancio d’un nuovo prodotto, Apple produce numeri da capogiro. Se consideriamo che il primo iPhone nel 2007 ci ha messo ben 74 giorni per arrivare al primo milione venduto nei soli Stati Uniti, è facile constatare la differenza coi gingilli successivi. All’iPhone 3G sono serviti appena 3 giorni per raggiungere il fatidico traguardo, ma d’altro canto il debutto è avvenuto in ben 22 paesi del mondo. Con iPhone 4, in 3 giorni Apple ha stracciato il record di 1,7 milioni di unità commercializzate, e col 4S nel medesimo periodo ne ha piazzati addirittura 4 milioni.

Stessa storia con iPad di prima generazione: in un dì, negli Stati Uniti ne sono stati venduti 300.000 e il milione si è visto solo a 28 giorni di distanza. Era il tempo delle critiche e dei dubbi, su quello che da molti era visto semplicemente come un iPod touch ipertrofico. Sulla seconda generazione non esistono dati ufficiali, ma noi eravamo lì e abbiamo visto coi nostri occhi la ressa nei vari Apple Store d’Italia e del mondo, e le scorte quasi terminate ovunque. Col nuovo iPad, il copione si ripete: 3 milioni di pezzi in appena 3 giorni. Davvero niente male.

Ti potrebbe interessare