iOS 5.1 porta il 4G anche su iPhone 4S (più o meno)

Gli iPhone 4S che si connettono ai network HSPA+ di AT&T leggono sul proprio iPhone di viaggiare a velocità “4G.” Niente miracoli, però, solo una strategia di marketing.

Parliamo di


Assieme al nuovo hardware con la mela -ovvero iPad ed Apple TV di nuova generazione– la scorsa settimana ha debuttato anche iOS 5.1 che, tra le tante novità, ha fatto comparire il logo “4G” sugli iPhone 4S connessi alla rete di AT&T. Miracolo o abilitazione di funzionalità nascoste? Niente di tutto questo: semplici alchimie del marketing.

Il cambio d’indicatore della barra dei menu -da “3G” a “4G”- degli iPhone 4S che viaggiano sui network del primo carrier mobile statunitense ha creato parecchia confusione tra gli utenti. A meno che a Cupertino non stiano specializzandosi in affatturazioni e incantesimi, infatti, è altamente improbabile che i più recenti telefoni con la mela possa supportare le impressionanti velocità dell’iPad 3 poiché semplicemente difetterebbe dell’hardware necessario.

In realtà, l’inattesa novità si verifica quando l’iPhone si aggancia ai ripetitori HSPA+ di AT&T, raggiungendo così velocità leggermente superiori rispetto al 3G classico, ovvero 14 Mbps, ma comunque nettamente inferiori ai 73 Mbps massimi teorici dell’LTE. E poiché secondo l’ITU (International Telecommunication Union) “tutte le altre tecnologie evolutesi dal 3G” potrebbero finire sotto al comun denominatore dello standard 4G poiché “apportano un sostanziale livello di miglioramento nelle prestazioni e nelle funzionalità” rispetto ai network 3G tradizionali, AT&T ha colto la palla al balzo con una chicca di puro marketing (qualcuno la chiama “bugia”) che trasmetterà più distintamente agli utenti la sensazione di miglioramento.

Fa sorridere però che proprio lo scorso ottobre, durante il lancio dell’iPhone 4S, Phil Schiller avesse toccato l’argomento con una battuta:

Non voglio entrare nel merito del dibattito dell’industria su cosa sia o non sia il 4G. Lasciamo che siano gli altri a parlarne.

Poi però quelli di AT&T devono aver bussato alla porta di Cupertino, chiedendo e ottenendo un piccolo trattamento di favore. E qualcosa ci dice che presto seguiranno a ruota tutti gli altri gestori.

Ti potrebbe interessare
Phil Schiller: iPad mini il prezzo è giusto
iPad

Phil Schiller: iPad mini il prezzo è giusto

Il prezzo del nuovo iPad mini, che parte da 329 € nella versione WiFi da 16 GB, a molti è sembrato troppo elevato per poter competere con i tablet da 7 pollici della concorrenza che spesso vengono venduti a prezzo di costo, come visibile nella tabella comparativa qui sopra. Le indiscrezioni circolate negli ultimi mesi

Steve Jobs spiega cos’è Apple in un vecchio video
iPhone

Steve Jobs spiega cos’è Apple in un vecchio video

A pochi giorni dal prossimo Apple event di mercoledì 27 Gennaio, un evento che fa già parlare tutto il mondo per la possibile presentazione del tablet Mac da parte di Steve Jobs, l’uomo divenuto simbolo di Apple, godiamoci un vecchio video in cui l’iCeo parla di quello che a Cupertino sanno fare.Il video in questione

Harper Collins progetta con Apple la sua presenza su Mac Tablet
iPhone

Harper Collins progetta con Apple la sua presenza su Mac Tablet

Harper Collins è uno degli editori che, in questi giorni di fermento prima dell‘evento del 27 gennaio, appare più coinvolto nelle trattative con Apple per quanto riguarda la distribuzione di contenuti su piattaforma Tablet.Il Wall Street Journal afferma che Harper Collins e Apple avrebbero già pensato a un nuovo standard di feature e prezzo per

Notational Velocity: ora è Open Source e compatibile con Snow Leopard
Software Apple

Notational Velocity: ora è Open Source e compatibile con Snow Leopard

Notational Velocity è un’applicazione popolare nell’universo Mac. Si tratta di un rapidissimo software per prendere note che ha fatto del suo design minimal e della semplicità d’uso i suoi cavalli di battaglia.Sembrava fosse stato abbandonato, rimanendo senza aggiornamenti per 5 anni. Con l’uscita di Snow Leopard qualcosa ha iniziato a muoversi, ed è stata inaugurata

iPod: il conto alla rovescia è cominciato
iPod

iPod: il conto alla rovescia è cominciato

Osservando i dati economici resi noti da Apple circa l’ultimo periodo fiscale, c’è un dato che forse non si è sottolineato a sufficienza: per la prima volta dalla sua introduzione, infatti, iPod ha segnato una diminuzione delle vendite anno-su-anno.A fronte di una crescita esponenziale di iPhone e di una forte performance di iPod touch, gli

Produrre un iPhone 3GS costa 79
iPhone 3GS

Produrre un iPhone 3GS costa 79

Risale a qualche giorno fa ma resta pur sempre un tormentone degno d’essere menzionato, quello dei costi di produzione del nuovo iPhone 3GS. Assemblarne uno, infatti, costerebbe ad Apple all’incirca 79 e cioè poco più di quanto necessario per un iPhone 3G.A snocciolare i numeri, come da tradizione, è iSuppli secondo cui la versione da

Adobe 3 day’s: scoprire la CS4 a Torino
iPhone

Adobe 3 day’s: scoprire la CS4 a Torino

Rekordata ci segnala una tre giorni organizzata in collaborazione con Adobe. Il progetto, separato dal tour realizzato esclusivamente da Adobe, comprende un insieme di seminari a tema. Sarà data ai partecipanti la possibilità di scoprire la nuova Creative Suite 4 e di farlo scegliendo il giorno più adatto al proprio settore: mercoledì 5 Novembre sarà