iPod con touchscreen: è questo il brevetto?

Solo due giorni fa Think Secret dichiarava l’imminenza di un nuovo iPod con uno schermo touchscreen molto ampio, cosa che avrebbe permesso di sostituire la clickwheel attuale con una virtuale a scomparsa. Ed ecco che ora spunta un brevetto registrato da Apple molto simile a quello che sembrava il prototipo toccato con mano dalle fonti

Solo due giorni fa Think Secret dichiarava l’imminenza di un nuovo iPod con uno schermo touchscreen molto ampio, cosa che avrebbe permesso di sostituire la clickwheel attuale con una virtuale a scomparsa.

Ed ecco che ora spunta un brevetto registrato da Apple molto simile a quello che sembrava il prototipo toccato con mano dalle fonti del sito. Le interfacce raffigurate sono di due tipi: una simile a quella gerarchica di iPod e l’altra identica a quella di iTunes. Anche questo touchscreen descritto dal brevetto, come tutti gli altri, è multipoint. Questo permetterebbe di usare iTunes a due mani. Tra le firme non manca quella di Jonathan Ive, e nel testo è specificato che l’interfaccia potrebbe essere implementata su un iPod. Dopo il salto le immagini complete.






Ti potrebbe interessare
Da Google un portale per iPhone e iPod touch
iPod touch

Da Google un portale per iPhone e iPod touch

Google ha annunciato il lancio del suo portale ottimizzato per la navigazione con iPhone e iPod touch. In una singola interfaccia, i ragazzi terribili di Mountain View hanno integrato i principali servizi del loro nutrito catalogo: Gmail, Google Calendar e Google Reader in primo piano.Il portale, accessibile solo da iPhone/iPod touch puntando Safari Mobile su

4.5 Milioni di MacBook per il 2007
iPhone

4.5 Milioni di MacBook per il 2007

La famosa casa produttrice di Notebook taiwanese, Quanta Computers, ha ricevuto un ordine di 4.5 Milioni di unità di MacBook per il 2007, stando alla notizia apparsa sulla versione cinese di Apple Daily, ma non ha per ora rilasciato commenti a riguardo.Assieme a FoxConn, Quanta Computers è stata la realizzatrice dei MacBook Pro da 15″

Steve Jobs e le (buone) azioni
iPhone

Steve Jobs e le (buone) azioni

Steve Jobs ora è ufficialmente il maggiore azionista singolo di Disney. E’ stata, infatti, formalizzata la conversione delle 60 milioni di azioni Pixar in 138 milioni di azioni Disney, il 6,3%, così come prevedeva l’accordo di acquisto (sarebbe meglio dire di fusione) tra le due società. Steve Jobs ricoprirà un incarico di rilievo nel consiglio