Un nuovo spot Samsung mette a confronto Galaxy Tab S e iPad Air

Samsung torna a sfottere Apple con uno dei suoi spot. Stavolta ha messo un Galaxy Tab S e un iPad Air a delle persone qualunque, e questo è il risultato.

Parliamo di

Dopo aver preso in giro l’iPad per l’assenza di un vero multitasking e per il display, e dopo aver definitivo gli utenti della mela Abbraccia-Muri e perfino iPecore, stavolta Samsung ha preso un Galaxy Tab S e un iPad Air e li ha messi nelle mani di gente che passeggia per New York. E tutti restano ovviamente ammaliati dalla leggerezza del tablet sudcoreano, dalla qualità delle fotocamera e dal display.

Leggi anche: Samsung prende in giro gli utenti Apple ‘Abbraccia-Muri’ anche negli aeroporti

Il Galaxy è molto leggero, e “non occupa quasi alcuno spazio” in borsa; la “risoluzione è portentosa” dice uno, e il display è “veramente bellissimo” a giudizio di un’altra. L’omologo di Cupertino, in confronto, possiede un display meno brillante, e tra l’altro è anche molto meno denso di pixel; a dire del presentatore, il Galaxy Tab S ha “un milione di pixel in più rispetto ad iPad Air;” per la precisione, si contano 4.096.000 di pixel contro 3.145.728.

L’impietosa carrellata termina con un gruppo di passanti che preferiscono indiscutibilmente il gingillo Samsung a quello di Apple. Poi, segue la tagline conclusiva: “Thinner. Brighter. Lighter” ovvero “più sottile, più luminoso, più leggero.” E tecnicamente è tutto vero, visto che parliamo di un bellissimo di un display Super AMOLED con risoluzione 2560 x 1600 pixel, corroborato da una batteria da 11 ore e un sensore di impronte digitali.

Anche se, a onor del vero, non è il caso di affidarsi troppo al giudizio della gente imbeccata per strada; dopotutto, in un esperimento analogo (ma senza i filtri del marketing), sono riusciti a spacciare un clone Android di seconda scelta per un iPhone 6, e tutti erano pronti a giurare di riscontrare nell’apparecchio caratteristiche tecniche all’avanguardia. Totalmente inesistenti, ovviamente.

Guarda il video della Candid Camera a Hollywood: mostrano un clone di iPhone 6 e tutti ci cascano

Ti potrebbe interessare
Ecco il nuovo Mac mini
Mac Mac Mini

Ecco il nuovo Mac mini

Con una mossa a sorpresa Apple ha rilasciato il nuovo Mac mini. Questo è senza dubbio l’aggiornamento di gamma più sostanzioso fin dal lancio del piccolo di casa Apple. Le novità sono parecchie a partire dal design: il Mac mini guadagna ora una scocca unibody in alluminio visivamente più sottile del precedente modello (è alta

Aquafan a tutta Mela: arriva iPodFAN
iPhone

Aquafan a tutta Mela: arriva iPodFAN

Allora iPod è veramente l’accessorio dell’estate 2006? Lo pensano sicuramente all’Aquafan di Riccione che, come racconta oggi Reuters, per questa stagione ha puntato tutto sul player della mela. Uno dei parchi acquatici più celebri d’Italia, infatti, ha creato l’area iPodFAN, pubblicizzata come “Il primo centro iPod del mondo”. Che si fa in questo centro? Chi

Contrordine: il primo film su iTunes costa 10$
iPhone

Contrordine: il primo film su iTunes costa 10$

Per chi già gioiva per il primo film su iTunes Music Store alla modica cifra di 1,99$, è già ora di rivedere il giudizio. Dopo poche ore dalla diffusione del link sui blog Apple ha ritirato il film, per poi riproporlo con un nuovo prezzo: 9,99$. Ma c’è un’altra piccola differenza che ci fa capire

Nuovo Apple Aperture: la risorsa per fotografi professionisti
Software Apple

Nuovo Apple Aperture: la risorsa per fotografi professionisti

Ieri tutta la nostra attenzione si è dedicata ai nuovi Power Mac e ai nuovi PowerBook, ma ieri Apple ha presentato anche un nuovo software, Aperture. Aperture è un nuovo software grafico dedicato a fotografi professionisti. L’applicazione offre un sistema avanzato di gestione dei file Raw, un sistema di tool di selezione decisamente avanzato, filtri

A poche ore dall’evento Apple
Apple Book iMac iPod

A poche ore dall’evento Apple

Bene bene, siamo arrivati al gran giorno dell’evento Apple. Anche questa volta arriviamo tutti decisamente disorientati, qualcosa di nuovo ci sarà sicuramente, ma cosa? Per saperlo con certezza dovremo aspettare le ore 18 circa, quando tutte le speculazioni saranno messe a tacere, sostituite dai primi commenti ai nuovi prodotti. Nel frattempo, giusto per cominciare a