iPhone 6 da 4.7″ con risoluzione di 1472 x 828 pixel

Le analisi al microscopio rivelano che il display da 4.7 pollici del prossimo iPhone 6 avrà una risoluzione di 1472 x 828 pixel

Parliamo di

E’ ormai assodato che il prossimo iPhone 6 uscirà in due versioni, una dotata di display da 4.7 pollici ed una da 5.5 pollici, che necessariamente hanno costretto Apple ad incrementare la risoluzione per mantenere elevata la densità di pixel e potersi fregiare dell’appellativo di retina display, ovvero con una densità di pixel superiore ai 300 ppi.

Secondo alcune indiscrezioni i nuovi iPhone avrebbero dovuto avere una risoluzione di 1704 x 960 pixel, che corrisponde ad un incremento del 50% della risoluzione orizzontale e verticale rispetto al display da 4 pollici dell’iPhone 5, pari a 1136 x 640.

Leggi: iPhone 6, confermati ufficialmente i 2 modelli da 4,7″ e 5,5″ a settembre

Osservando però al microscopio uno dei display da 4.7 pollici trapelato da uno dei fornitori di Apple si è scoperto che la risoluzione in realtà è di 1472 x 828 pixel, pari ad un incremento del 29% rispetto a quella del display da 4 pollici dell’iPhone 5, ben superiore comunque all’incremento delle dimensioni del display pari al 17%.

Questo significa che la densità di pixel del nuovo iPhone 6 da 4.7 pollici sarà di circa 360 ppi, superiore quindi ai 326 ppi del display da 4 pollici dell’iPhone 5. D’altra parte riferimenti ad una risoluzione di 1472 x 828 pixel sono stati scovati anche nel codice di Xcode 6.

Se anche il modello da 5.5 pollici mantenesse una risoluzione di 1472 x 828 pixel la densità di pixel scenderebbe a circa 307 ppi, un valore sufficiente a considerare lo schermo un display retina, mentre con una risoluzione di 1704 x 960 pixel la densità di pixel salirebbe a 355 ppi.

C’è da dire però che due nuove risoluzioni potrebbero mettere in crisi gli sviluppatori di particolari app, come i giochi, in cui la risoluzione è fissa e non viene adattata dinamicamente, come invece avviene per le app che usano i componenti grafici offerti da Apple.

Leggi: iPhone 6, vetro di zaffiro nei modelli più costosi della prossima generazione

Ti potrebbe interessare
Il calendario Apple, dai nuovi iPod agli iMac aggiornati
iPhone 5 iPod touch

Il calendario Apple, dai nuovi iPod agli iMac aggiornati

Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities, è una delle fonti più autorevoli per quanto riguarda le indiscrezioni sui futuri prodotti Apple, avendo in passato rivelato prima di altri il debutto dell’iPhone 4S al posto dell’atteso iPhone 5, il lancio dei nuovi MacBook Air e dei nuovi MacBook Pro con display Retina, solo per citare alcune

uTorrent: presto un’alpha per Mac
iPhone

uTorrent: presto un’alpha per Mac

uTorrent è tra i client Bittorrent più popolari, ma è sempre mancata una versione dedicata alla nostra piattaforma.L’anno scorso, dopo l’acquisizione di uTorrent da parte di Bittorrent Inc., si era cominciato a parlare di una versione per Mac OS X, ed erano circolati alcuni screenshot, ma poi non si era saputo più nulla.Ora, finalmente, arrivano

Contrordine: il primo film su iTunes costa 10$
iPhone

Contrordine: il primo film su iTunes costa 10$

Per chi già gioiva per il primo film su iTunes Music Store alla modica cifra di 1,99$, è già ora di rivedere il giudizio. Dopo poche ore dalla diffusione del link sui blog Apple ha ritirato il film, per poi riproporlo con un nuovo prezzo: 9,99$. Ma c’è un’altra piccola differenza che ci fa capire

Gli shortcut, croce e delizia
iPhone

Gli shortcut, croce e delizia

Gli shortcut sono decisamente una buona “invenzione”, ma non c’è un modo più semplice per aver tutto a portata di mano? Oltre all’ormai sempre lodato Quicksilver, che per chi non lo sa integra molte funzioni di shortcut, non conosco alternative alla memoria… se non KeyCue.Non sto parlando di chissà quale software rivoluzionario, è interessante però,