OS X Yosemite, Handoff e Continuity solo sui Mac con Bluetooth 4.0/LE

Continuity e Handoff sono due delle più interessanti caratteristiche dei nuovi OS di Cupertino. Permettono di lasciare il lavoro su un dispositivo e riprenderlo sull'altro come se niente fosse, ma hanno alcune pesanti limitazioni.

osx-yosemite-bluetooth-4.0-le
Aggiornamento del 18 giugno 2014, a cura di Giacomo Martiradonna.

Continuity e Handoff sono le nuove feature di Apple volte a migliorare l'integrazione tra iOS e OS X, e rendere letteralmente immediato il passaggio dal Mac ai gingilli con la mela, e viceversa. La brutta notizia è che, al pari di AirDrop, non funzioneranno in automatico su tutti i Mac in circolazione ma esclusivamente con quelli che rispettano le specifiche Bluetooth 4.0/LE. E purtroppo, non sono moltissimi.

Leggi: Tutte le novità di iOS 8 Beta 2

Leggi: Tutte le novità di OS X Yosemite 8 Beta 2

La cosa è emersa in queste ore grazie alle indagini di sviluppatori e smanettoni sulle Beta in circolazione, ma non era stata ancora confermata; ora invece, abbiamo una quasi certezza. Handoff funziona solo sui Mac che supportano Bluetooth 4.0/LE.

Bluetooth 4.0/LE è stato introdotto sulla linea Mac a metà del 2011, coi MacBook Air e i Mac mini, e da allora è stato pian piano esteso sul resto del listino, fino a chiudere il cerchio nel 2013 col Mac Pro. Chi possiede un modello precedente, dunque, resta tagliato fuori dalle meraviglie Handoff e Continuity, e questo vale anche per gli utenti iOS. Il grafico che vedete qui sopra, creato da Apfeleimer, mostra sinteticamente su quali Mac funziona e su quali no.

Per praticità, elenchiamo qui di seguito i modelli di Mac ufficiosamente compatibili:


  • MacBook Air dal 2011 in poi

  • MacBook Pro dal 2012 in poi

  • MacBook Pro con Display Retina, tutti

  • iMac da fine 2012 in poi

  • Mac Mini da metà 2011 in poi

  • Mac Pro cilindrico dal 2013 in poi

Per quanto concerne iOS, invece, l'unico dispositivo compatibile con iOS 8 ma sprovvisto di supporto a Bluetooth LE è il glorioso iPad 2.

Visto l'interesse che c'è per la feature, molti si domanda se si possa implementare in qualche altre modo con un hack, o meglio, con un dongle Bluetooth 4.0 di terze parti, ma a tutt'oggi non c'è ancora una risposta. Di sicuro, però, queste limitazioni saranno ben presto rese note in modo adeguato; la seconda Beta di OS X Yosemite, infatti, introduce nelle Informazioni di Sistema la dicitura Supporto a "Continuity" che affianca "Bluetooth Low Energy" e "Supporto a AirDrop." Nulla vieta, in ogni caso, che Apple decida all'ultimo di modificare le specifiche e allargare il pubblico toccato dalle novità.

OS X Yosemite e iOS 8, un video mostra Handoff e Continuity



Aggiornamento del 16 giugno 2014, a cura di Giacomo Martiradonna.

Con iOS 8 e OS X Yosemite, attualmente in stato di Beta, Apple fa un passo avanti ulteriore nella coerenza reciproca e nella complementarietà dei suoi due OS. Grazie a Handoff e Continuity, si può dare inizio a un compito su un iPhone o iPad, e poi riprenderlo come niente fosse, una volta che siamo davanti al Mac. Questa è almeno la teoria; ci domandavamo quindi come avrebbe funzionato il tutto dal punto di vista pratico, e un video creato del sito francese Mac4Ever dissolve finalmente ogni dubbio.

Dal contributo incastonato in cima al post si evince innanzitutto che abilitare Handoff è semplicissimo quanto spuntare l'opzione giusta nelle Preferenze di Safari. Da quel momento in poi, ogni volta che si avvia una nuova attività sull'iPhone (o l'iPad e l'iPod touch), essa compare anche sul Display del Mac, esattamente in basso a sinistra con un'icona specifica nel Dock.

L'esperimento mostra in particolare Safari e Mail, ma in futuro dovrebbe andare anche con le app di terze parti presenti sia su Mac che su iOS. E da quel che si vede, tra l'altro, gli aggiornamenti scorrono in tempo reale, con una velocità davvero sorprendente, soprattutto se consideriamo l'andamento a singhiozzo dei Pannelli iCloud di iOS 7.

iOS 8 e OS X Yosemite: uno sguardo da vicino a Continuity e HandoffApprofondisci: Ecco come funzionano Handoff e Continuity su iOS 8 e OS X 10.10 Yosemite

Un altro video, questa volta di Cult of Mac, mostra invece Continuity, la feature che permette di prendere o inoltrare una telefonata su iPhone da un altro gingillo iOS o direttamente dal Mac.

iOS 8 e OS X Yosemite sono disponibili in Beta solo per gli iscritti (a pagamento) al portale sviluppatori di Cupertino; tutti gli altri, però, avranno modo di scaricare la Release Candidate di Yosemite non appena sarà resa disponibile questa estate, iscrivendosi nei modi e nei tempi opportuni.

Leggi: OS X Yosemite, la Beta è accessibile solo al primo milione di utenti che la richiedono

iOS 8 e OS X Yosemite: uno sguardo da vicino a Continuity e Handoff


Durante il WWDC 2014, Apple ha lanciato due sorprendenti novità per OS X e iOS, che rendono l'ecosistema di Cupertino ancora più coeso ed efficiente. Grazie a Continuity e Handoff, si può passare da un Mac all'iPhone, all'iPad e di nuovo al Mac utilizzando di volta in volta lo strumento che più ci è congeniale, e senza perdere nulla del lavoro fatto.

Ora puoi iniziare a scrivere una mail sul tuo iPhone e riprenderla da dove l'avevi lasciata quando ti siedi al Mac. Oppure puoi navigare su una pagina Web sul tuo Mac e continuare dal medesimo link sul tuo iPad. Accade in modo completamente automatico; basta effettuare il log-in con le stesse credenziali iCloud su tutti i dispositivi. Usa Handoff con le tue app preferite, come Mail, Safari, Pages, Numbers, Keynote, Mappe, Messaggi, Promemoria, Calendario e Contatti. E gli sviluppatori possono perfino inserire Handoff nelle loro app.

Approfondisci: WWDC 2014: Il nuovo iOS 8

handoffiosyosemite

Nella pagina ufficiale dedicata a Continuity, si legge che "si dovrebbe poter usare il dispositivo giusto al momento giusto. Vogliamo che la transizione tra questi momenti sia il più possibile naturale e fluida. Quando lavori al Mac, i dispositivi attorno a te si riconoscono l'un l'altro e sanno cosa stai facendo." E in effetti, i Mac e i gingilli iOS mostrati durante il Keynote sono "coscienti" in qualche modo della presenza degli altri Mac e dispositivi iOS nei paraggi, e la transizione dall'uno all'altro appare veramente molto agile.

La continuità funziona anche con le chiamate e gli SMS; questo significa che se il telefono non è a portata di mano (in ricarica? seppellito nella borsa? al piano di sotto?), potrete rispondere o inviare messaggi senza alzarvi dalla sedia, il tutto grazie al Bluetooth e WiFi.

Infine, l'esperienza utente è completata da Instant Hotspot -per connettere in un clic un Mac alla connessione dell'iPhone- e AirDrop, la feature che consente di scambiarsi file al volo anche in assenza d'una rete Wifi, e che ora finalmente sbarca su Mac. iOS 8 e OS X Yosemite saranno disponibili al pubblico in autunno, ma una Beta può essere scaricata già ora pur senza essere sviluppatori.

iOS 8 - Continuity

  • shares
  • Mail