Adobe Voice, l’app per iPad che trasforma i vostri ricordi in un film

Adobe ha lanciato un’interessante applicazione che permette di creare video-storie dall’aspetto professionale, da condividere su Internet e sui social network. Ed è pure gratuita.

Con una pagina ad hoc sul proprio sito Web, Adobe ha annunciato in queste ore Adobe Voice, un’app per iPad che permette a chiunque -anche senza conoscenze nel campo dell’editing- di creare “storie video” con voce fuori campo, foto, icone, musica, temi animati e tanto altro. Il tutto con un’aspetto veramente molto professionale e in modo immediato. Si tratta di un titolo pensato prevalentemente per studenti e professionisti, ma potrebbe essere l’idea che vi mancava per creare una spettacolare videocartolina delle prossime vacanze.

Progetto per “aiutare le persone a creare un impatto online e sui social network”, Voice ha molti pregi:

Con Voice potete creare un fantastico video animato in pochi minuti. Nessuna ripresa: basta parlare e raccontare la vostra storia. Scegliete fra oltre 25.000 fantastiche immagini per mostrare le vostre idee e Voice aggiunge automaticamente il movimento e la colonna sonora. Convincete, informate e ispirate online. Fate colpo.

Le funzionalità sono tante, e in qualche caso risultano davvero sofisticate. In generale, tutto quel che si richiede all’utente è di sfiorare il display per dare inizio alla registrazione della voce, una riga alla volta. Voice si occuperà poi di inserire automaticamente la colonna sonora ideale per il tipo di presentazione che avete scelto. A vostra disposizione ci sono oltre 25.000 simboli e milioni di immagini (ma potete anche usare le vostre), e più di 30 temi prefabbricati come Explain Something, Teach a Lesson oppure Promote an Idea.

Una volta scelto il template, l’app guida l’utente nel processo di creazione dei contenuti attraverso semplici gesti per inserire voiceover e immagini; ogni slide parte con la voce dell’utente, che poi si dissolve nella musica di sottofondo. Le animazioni sono aggiunte in modo automatico, e il risultato può essere condiviso su Facebook, Twitter, tramite e-email o sulla vostra pagina Web, oltreché su piattaforma Creative Cloud.

L’unica pecca è che l’app è localizzata solo in inglese, ma per quello che offre -e considerato che è gratuita- vale davvero la pena di darle un’occhiata. Adobe Voice è disponibile a questa pagina dell’App Store.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
Ti potrebbe interessare
Nuovi scenari d’uso per il prossimo iPhone
iPhone 3G

Nuovi scenari d’uso per il prossimo iPhone

Le ultime notizie tendono a confermare la presenza di una bussola digitale sul prossimo iPhone. Stando così le cose, è interessante chiedersi quali potrebbero essere i vantaggi offerti dalla nuova tecnologia.Per dare un’occhiata ai nuovi scenari di utilizzo che si aprirebbero, basta guardare il video. Un utente utilizza Google Street View sul proprio dispositivo Android.

Si può brevettare un gesto? Forse si
iPhone

Si può brevettare un gesto? Forse si

Il multi-touch è una bella tecnologia che si porta dietro valanghe di brevetti depositati per la cui effettiva approvazione è previsto un iter di almeno 4 o 5 anni, ed esiti tutt’altro che certi. Con la propria mole di tecnologie sul multi-touch Apple ha tutte le carte in regola per ottenere il brevetto persino sul

Safari 3 propone il reset “controllato”
Safari

Safari 3 propone il reset “controllato”

Capita spesso per motivi prestazionali e non solo, di voler cancellare la cache o la cronologia del nostro Browser. La versione 2 di Safari obbligava ad un reset totale che ci faceva perdere anche tutte le sessioni e le password salvate, oltre a svuotare icone dei fav e cache. Operazione abbastanza scomoda quando poi siamo