Microsoft Xbox estenderà l’interazione su iOS “alla grande”

Microsoft ha in mente grossi progetti per creare maggiore coesione tra Xbox e i principali Sistemi Operativi mobili, ovvero iOS e Android.

È da anni che Microsoft cerca di tessere un legame più profondo tra Xbox e il mondo mobile, in particolar modo con iOS e Android. Il progetto Smartglass, ad esempio, risale al 2012 e consente di utilizzare il proprio iPhone, iPad e iPod touch come una tastiera per la navigazione sul Web, oppure come centro di comando per la riproduzione dei contenuti multimediali, e per funzionalità avanzate tipo la creazione/modifica del proprio avatar su Xbox Live, l’interazione con gli amici e la navigazione sul catalogo di musica, video e videogiochi offerti sulla piattaforma Xbox. Ma in arrivo, per gli utenti, c’è molto di più.

Su The Verge si legge che a Redmond vogliono imporre Xbox Live come rimpiazzo per il Game Center di Apple:

Sebbene Microsoft abbia iniziato a sperimentare con punteggi e classifiche su iOS e Android solo in tempi recenti, pare che la società abbia intenzione di spingere alla grande box Live in versione cross-platform. Le fonti vicine coi piani di Microsoft ci dicono che stanno costruendo una piattaforma per estendere le funzionalità di Xbox Live ai giochi per iOS ed Android.

Stando alla sezione carriere del sito Microsoft, pare che a Redmond siano a caccia di personalità in grado di costituire un team volto alla creazione di un framework “leggero, Open Source, estendibile e scalabile” che pervada Windows Store, Windows Phone, iOS e Android. Ciò dovrebbe accelerare i piani della società e semplificare la vita agli sviluppatori, visto che attualmente esistono già strumenti per integrare Xbox Live nei giochi, solo che è richiesta una complessa e costosa certificazione.

Vedremo se Apple e Google cederanno tanto facilmente il terreno che ora appartiene a Game Center e Google Play Games; per il momento, la competizione non è neppure veramente iniziata.

Ti potrebbe interessare
Ecoute, un’alternativa leggera a iTunes
iTunes Store Software Apple

Ecoute, un’alternativa leggera a iTunes

A chi lavora con software pesanti come Photoshop fa comodo ogni singolo MB di memoria. Siccome iTunes riesce a utilizzare anche 200 megabyte per funzionare, Ecoute può essere un valido sostituto.Questo programma è un semplicissimo media player in grado di leggere la vostra libreria di iTunes. Presenta un’interfaccia minimalista, ma dotata di tutte le opzioni

I primi benchmark dei nuovi Mac mini
iPhone Mac Mini

I primi benchmark dei nuovi Mac mini

Sebbene esternamente sembrino gli stessi di sempre, i nuovi Mac mini hanno ricevuto un’importante revisione ed ora sono sensibilmente più performanti dei modelli precedenti, nell’ordine del 21% medio.A dare la buona notizia è Macworld, il cui test non lascia dubbi: sebbene il processore sia lo stesso Intel Core 2 Duo da 2GHz per entrambe le

Imagine BootX: cambiare l’immagine per il boot
iPhone

Imagine BootX: cambiare l’immagine per il boot

La fase di boot è quella immediatamente successiva all’accensione del computer. Quando accendete un Mac, la prima cosa che vedete è la Mela di Apple su fondo grigio. Imagine Boot X è un’applicazione freeware che permette di impostare qualsiasi immagine per il boot, e anche di cambiare il colore dello sfondo in modo da abbinarlo