Carl Icahn pressa per il buyback e aumenta il suo investimento in Apple a 2,5 miliardi

Carl Icahn continua il suo pressing su Apple, chiedendo a Tim Cook di investire 150 miliardi di dollari per ricomprare le azioni della società.

Come promesso qualche tempo fa, Carl Icahn è tornato a parlare del suo investimento in Apple, scrivendo una lettera a Tim Cook pubblicata nella (nostra) serata di ieri sul sito Shareholders’ Square Table, appositamente creato. Oggetto della missiva, il pressing sul buyback delle azioni da parte di Apple, per il quale Icahn vorrebbe un investimento da parte della società di Cupertino di 150 miliardi di dollari.

Secondo il magnate, l'impiego di tale cifra, pari praticamente all'ammontare di denaro cash attualmente disponibile nelle casse di Apple, permetterebbe alle azioni di aumentare immediatamente del 33%. Per "non dare luogo a ogni possibile critica" sul suo interessamento al buyback, Icahn ha inoltre dichiarato di voler mantenere tutte le azioni in proprio possesso, facendo in modo che Apple le compri dunque da altri soggetti.

Proprio sul suo investimento, Carl Icahn ha inoltre fatto sapere che il suo numero di azioni Apple è passato da 3.875.063 a 4.730.739 shares, tradotti in un valore di 2,5 miliardi che di fatto va a raddoppiare la somma da lui inizialmente investita. A quanto pare, Icahn e Cook torneranno a incontrarsi dopo il 28 ottobre, giornata particolarmente importante per Apple, in quanto il CEO dell'azienda californiana presenterà i numeri riguardanti l'ultimo quarto fiscale della società.

Via | 9to5mac.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail