iPhone 5S, ancora foto della scocca e molti (troppi) dubbi

Sul Web ha fatto capolino l’ennesima serie di foto che ritrae -o dovrebbe ritrarre, almeno- la scocca posteriore del venturo iPhone 5S. Ma stavolta le incongruenze sono troppe.

Parliamo di

Qualche ora fa, su Sina Weibo, sono comparse un paio di foto che hanno fatto subito il giro del Web, passando dal cinese EXPreview (qui la traduzione automatica di Google) e poi perfino su MacRumors. Nel testo che accompagna gli scatti, l’autore si domandava semplicemente “Cos’è questo?” ma ben presto le speranze degli utenti hanno preso il sopravvento sui fatti.

Stando alle osservazioni di EXPreview si tratterebbe della scocca posteriore di un iPhone 5S, un telefono dotato -sempre secondo il sito cinese- di grafica a core quadruplo PowerVR SGX554MP4 come quello della quarta generazione di iPad, RAM aumentata a 2GB complessivi, fotocamera da 12 Megapixel con flash a doppio LED, supporto all’ultima generazione di LTE-Advance, supporto NFC e lettore di impronte digitali.

Il fatto è che la scocca in questione appartiene ad un volgarissimo iPhone 5 e non ad un 5S. La prova sta nella disposizione dei fori per le viti, compatibile al 100% con la scheda logica dell’iPhone 5 ma assolutamente inadatta per quella del 5S che abbiamo già visto in svariate occasioni, vera o falsa che sia.

E qualche dubbio è stato sollevato anche sulle specifiche in sé, che appaiono come un semplice consommé di vecchie indiscrezioni. E se il flash a doppio LED con design a goccia e la fotocamera migliorata possono essere considerate praticamente una certezza, sul raddoppio del quantitativo di RAM non ci conteremmo. Nei prototipi visti finora, infatti, la RAM Elpida si fermava al solito, vecchio GigaByte. Insomma, non tutti i rumors riescono col buco.

Ti potrebbe interessare
Apple andrà alla Coop?
iPhone

Apple andrà alla Coop?

Apple Italia e Coop Italia potrebbero presto stringere un accordo per lo sbarco in grande stile dei prodotti con la mela negli ipermercati del network cooperativo della grande distribuzione. Fonti vicine a Coop Italia riportano, in esclusiva a Melablog, l’esistenza di trattative per una partnership tra le due aziende.La prospettiva è interessante per entrambe le

Ma lo shuffle è davvero shuffle?
iPod

Ma lo shuffle è davvero shuffle?

Un giornalista di Newsweek si è chiesto se il suo iPod avesse preferenze musicali e quanto fosse davvero casuale la modalità shuffle, perché si è reso conto di sentire spesso canzoni dello stesso album a poco tempo tra loro e soprattutto di non aver mai sentito un album che ha comprato mesi fa su iTunes