Apple acquisisce Emotient, startup di Intelligenza Artificiale

È ufficiale. Apple ha acquisito una startup statunitense chiamata Emotient e specializzata in intelligenza artificiale. Con questa tecnologia, si può leggere le emozioni della gente e interpretarne le espressioni facciali.
È ufficiale. Apple ha acquisito una startup statunitense chiamata Emotient e specializzata in intelligenza artificiale. Con questa tecnologia, si può leggere le emozioni della gente e interpretarne le espressioni facciali.

[blogo-video id=”187127″ title=”Emotient – Acquisizione Emozioni” content=”” provider=”jwplayer” image_url=”https://media.melablog.it/9/9b1/8cwnvhpq-jpg.png” thumb_maxres=”0″ url=”http://bvideo.blogo.it/players/8cWNVHpq-ghClGWxr.js” embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTg3MTI3JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PHNjcmlwdCB0eXBlPSJ0ZXh0L2phdmFzY3JpcHQiIHNyYz0iaHR0cDovL2J2aWRlby5ibG9nby5pdC9wbGF5ZXJzLzhjV05WSHBxLWdoQ2xHV3hyLmpzIj48L3NjcmlwdD48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzE4NzEyN3twb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTg3MTI3IC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTg3MTI3IGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

È ufficiale. Apple ha acquisito una startup statunitense chiamata Emotient e specializzata in intelligenza artificiale. Con questa tecnologia, si può leggere le emozioni della gente e interpretarne le espressioni facciali.

[related layout=”big” permalink=”https://www.melablog.it/post/151834/le-5-acquisizioni-piu-importanti-per-apple”]NeXT, Emagic, FingerWorks, Siri e Beats sono le nostre 5 acquisizioni più importanti per Apple.[/related]

“Emotient,” si legge sul sito ufficiale della società, “è leader nel rilevamento delle emozioni e nell’analisi dello stato d’animo, una tecnica figlia di una spinta del neuromarketing che ha portato ad un salto quantico nella comprensione della clientela. I nostri servizi quantificano il responso emozionale, portando a una profonda comprensione, e ad azioni che migliorano i tuoi prodotti e la loro presentazione.”

In pratica, un modo automatizzato per comprendere se il responso del pubblico ad un determinato stimolo è positivo o negativo, di sorpresa o di disinteresse. È, per farla breve, una tecnologia che studia come vi sentite durate uno spot o usando un prodotto, in base alle espressioni del viso.

[related layout=”right” permalink=”https://www.melablog.it/post/186857/forevery-photo-lapp-che-riconosce-persone-e-oggetti-nelle-foto-su-iphone”]Un rullino con migliaia di foto equivale a un rullino vuoto. Come si fa, infatti, a ritrovare un’immagine specifica tra tante? Basta usare l’app giusta e l’intelligenza artificiale sufficiente a distinguere oggetti, persone, luoghi e temi dei vostri scatti.[/related]

Mistero sull’uso che intendano farne a Cupertino; interrogata sulla questione, Apple si è limitata a dire che “di tanto in tanto compra piccole società di tecnologia,” aggiungendo che in generale non divulga mai dettagli sulla faccenda. Qualcosa, tuttavia, bolle on pentola: a ottobre 2015, Apple aveva acquisito anche Perceptio, una startup specializzata in sistemi di riconoscimento delle immagini e deep learning; mentre a settembre è stato il turno di Faceshift società di motion-capture in tempo reale.

Se lo chiedete a noi, diremmo che si tratta di una tecnologia per rendere Foto e iMovie più intelligenti, e permettere di catalogare in modo automatico film e scatti fotografici un po’ come fa Forevery; se non l’avete ancora provata, è un’app molto, molto interessante.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti