Il primo Angry Birds torna su App Store, ed è più bello che mai

Il ritorno di un classico, ora senza acquisti in-app e basato su un nuovo engine: il primo Angry Birds è tornato!
Il ritorno di un classico, ora senza acquisti in-app e basato su un nuovo engine: il primo Angry Birds è tornato!

Angry Birds è senza alcuna ombra di dubbio uno dei più popolari giochi per smartphone di tutti i tempi. Negli ultimi dieci anni ne sono arrivati di sequel (ma anche di film, gadget e via dicendo), ma questa volta Rovio ha deciso di fare un tuffo nel passato. Il primo Angry Birds è infatti tornato su App Store, ma in una versione aggiornata, grazie all’impiego di un nuovo engine, e senza acquisti in-app.

Come annunciato dallo stesso team di sviluppatori, il gioco è stato completamente “riscritto” con il motore Unity, in modo da garantire una migliore esperienza su tutti i dispositivi sui quali è possibile giocare ad Angry Birds. Tuttavia, ci tiene a sottolineare Rovio, tutti gli aspetti originali del gioco sono stati salvaguardati.

Durante la “ricostruzione” di Angry Birds, ci siamo preoccupati di mantenere il feeling del gioco originale. Sappiamo che i nostri fan hanno occhio e saranno in grado di individuare anche piccole differenze.

La versione remastered si basa sul gioco disponibile su App Store nel 2012, e rimosso successivamente dalla stessa Rovio (per questioni di compatibilità con i nuovi dispositivi e sistemi operativi).

La nota dolente di questa operazione nostalgica? Il ritorno ad un modello di business abbandonato da Rovio e altre società impegnate nello stesso settore. Angry Birds Classic non è gratuito, ma costa 0,99 euro (ma non ci sono acquisti in-app, ricordiamo).

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti