Woz? Dalla parte degli hacker, ovviamente


In una intervista alla BBC il celebre co-fondatore di Apple Steve Wozniak confessa le proprie teorie personali in fatto di iPhone e sicurezza, con alcuni interessanti incursioni sullo scottante tema degli hacker.

Innanzitutto, Woz ammette di essere un utente di Cycorder, l'ottima applicazione per la videoregistrazione su iPhone, installabile soltanto previo jailbreak del dispositivo. In seguito, parlando di sicurezza, Woz afferma:


L'iPhone non è necessariamente una pura piattaforma computazionale. Include anche un telefono cellulare in grado di agganciarsi ai network telefonici, quindi è necessario un certo livello di sicurezza per proteggere il network, e per proteggere le relazioni coi carrier sono state prese alcune ragionevoli misure per evitare che qualche malintenzionato possa sfruttarne le potenzialità a nostro danno.

Degno di nota il momento (03:35) in cui Woz afferma candidamente di stare dalla parte degli hacker, meritevoli perché con il loro operato non guadagnano nulla, né fanno alcun danno alla gente. Insomma, secondo l'ingegnere e creatore del mitico Apple I, il gioco del gatto e del topo non solo c'è ed è la ragione dell'esistenza degli hacker, ma è persino una cosa positiva. E se lo dice lui...

[Via Dev Team]

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: