Wine, nuovi driver grafici per abbandonare X11

Screenshot di Wine su OS X

Vi sono grosse novità che si preparano per Wine, il software che permette far girare programmi Windows sotto OS X.
La ultima beta di Wine include la prima versione dei nuovi driver grafici per Mac. L'obiettivo degli sviluppatori di Wine è di lasciarsi alle spalle la grafica basata sul pesante X11 ed usare invece dei driver nativi che sfruttano Quartz, il motore di rendering situato sopra Darwin, che a sua volta è il sistema operativo libero che, assieme all'interfaccia Aqua, forma il sistema OS X. Non è una modifica che si farà in pochi passi, ma alla fine ne varrà sicuramente la pena e Wine potrà godere di un'interfaccia con il look & feel e le scorciatoie di un'applicazione nativa Mac. La decisione di cambiare i driver della grafica è tanto più necessaria quanto l'ambiente X11 non è più supportato da Mountain Lion in poi.

L'altra novità maggiore legata a questa nuova beta 1.5.22 di Wine, è il supporto per le piattaforme ARM a 64 bit. Si tratta di uno squarci aperto sul futuro, visto che l'architettura ARM a 64 bit non è attesa prima del 2014.

Wine è un progetto free software e il download è gratuito. L'ultima versione stabile è la 1.4.1 e per installare Wine su Mac OS X, forse la forma più semplice è quella di usare script preconfezionati, come osxwinebuilder.

  • shares
  • Mail