Samsung: "l'iPhone non esisterebbe senza i nostri brevetti"

samsung-apple-guerralegale

Nuovo capitolo della spinosa vicenda che vede coinvolte Apple e Samsung. Il CEO della società sudcoreana, Shin Jong-kyun, non ha soltanto espresso sicurezza riguardo l'esito delle dispute legali, ma ha anche rilasciato una dichiarazione che fa già parecchio discutere: a suo dire nessuno telefono, neppure l'iPhone, esisterebbe senza la proprietà intellettuale di Samsung.

Le parole di Shin, tanto nette da risultare perfino taglienti, sono state riportate dal Korean Times di ieri. Ecco il discorso per intero:

La verità non mente mai. Senza i brevetti di Samsung, sarebbe impossibile per Cupertino produrre i suoi dispositivi" ha affermato il capo della divisione mobile di Samsung Shin Jong-kyun in un breve incontro coi giornalisti locali durante la salita di mercoledì in ufficio in centro a Seul. "Come sapete, Samsung è molto forte per quanto riguarda i brevetti wireless" ha aggiunto il dirigente. "La decisione di riaprire il fascicolo della USITC non implica necessariamente che Samsung goda di una posizione di vantaggio nella battaglia contro Apple. Ma Samsung farà del suo meglio" ha riferito Shin.
"Il team legale di Samsung sta efficacemente rispondendo al fuoco. Sì, un nuovo processo non è più impossibile."


Il riferimento qui è alla recente decisione dell'ITC statunitense di rivedere la sua ultima sentenza in cui stabiliva che non c'era stata alcuna violazione da parte di Apple; ciò, come suggerito da Shin stesso, non significa che Samsung parta avvantaggiata, ma di sicuro è un ottimo presagio.

Le dichiarazioni di Shin seguono quelle della scorsa settimana in cui annunciava che la volontà di non concedere sconti a Cupertino, né di cercare scorciatoie extra-giudiziali. Lo scontro, vada come vada, si consumerà esclusivamente nelle aule dei tribunali.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: