iPhone con vetro curvo scartato perché costoso e difficile da realizzare

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato alcune immagini dei primi prototipi dell'iPhone che Apple ha mostrato alla corte nel corso del processo contro Samsung per plagio. Tra questi prototipi spicca un iPhone dalla forma allungata caratterizzato da un vetro curvo, che ha attirato la curiosità di molti lettori che lo hanno giudicato estremamente attraente.

Tra le persone invitate a testimoniare al processo è stato chiamato anche Doug Satzger, che per 12 anni ha lavorato come designer alla Apple, prima di passare nel 2009 alla Palm e all'inizio di quest'anno alla Intel. Ecco le parole di Satzger in merito ai prototipi dell'iPhone mostrati alla corte:


La tecnologia per dare forma al vetro, i costi necessari all'epoca per produrre vetri curvi ed alcuni aspetti del design non erano piaciuti.
...
La tecnologia dell'epoca aveva un ruolo fondamentale per le scelte di design, così come la qualità del vetro. Mi pare di ricordare che questi modelli fossero precedenti al gorilla glass.

Satzger parla anche dei prototipi di iPhone con un design simile a quello degli iPod nano, basati su un profilato di alluminio estruso:


Mi ricordo che il design in alluminio estruso dell'iPod non funzionava per l'iPhone, perché c'erano molte funzionalità aggiuntive che lo rendevano scomodo da utilizzare e gli impedivano di funzionare correttamente.
...
Se si mette un iPod all'orecchio gli spigoli vivi non sono confortevoli e non è possibile far funzionare delle antenne completamente chiuse in una gabbia di metallo. Questi problemi ci costrinsero a ripartire da zero.

[via networkworld]

  • shares
  • Mail