Xiaomi Mi 8, il clone di iPhone X col Touch ID nel display

Dopo il lancio di iPhone X, i produttori concorrenti hanno iniziati a ispirarsi al suo design, e oramai tutti gli smartphone di punta sembrano destinati ad avere Notch e Riconoscimento volti. Ma lo Xiaomi Mi 8 ha osato anche di più.

Dopo il Leagoo S9, arriva un nuovo smartphone che rincorre le forme e le funzionalità di iPhone X. Oggi è il turno di Xiaomi, col suo nuovo Mi8.

Il dispositivo in questione somiglia moltissimo all'ammiraglia di Cupertino: ha l'intaglio nel display frontale, nessun pulsante in basso, e la fotocamera a 2 lenti posta verticalmente sulla scocca posteriore; perfino lo sfondo del materiale di marketing utilizza gli stessi colori. Ma si tratta sicuramente di una coincidenza, come spiegavano i portavoce della società nel 2014:

“Se possiedi due designer di pari capacità, è normale che arrivino alle medesime conclusioni. Non importa che qualcun altro abbia raggiunto le stesse conclusioni.”

Dunque, nessuna meraviglia se introduce anche una tecnologia simile agli Animoji e supporta il riconoscimento del volto in stile Face ID.

Il Mi 8 sfoggia un processore Snapdragon 845 di ultima generazione, un display AMOLED FHD+ da 2248 x 1080 pixel, sul retro una fotocamera a doppia ottica da 12 Megapixel con feature di Intelligenza Artificiale per migliorare gli scatti, e davanti una fotocamera da 20 Megapixel. C'è pure un doppio chip GPS per migliorare l'accuratezza della geolocalizzazione.

A differenza di iPhone X, tuttavia, il Mi 8 integra nel display un sensore di impronte digitali, una feature che Apple ha inseguito e infine abbandonato per le difficoltà che apportava in catena di montaggio.

Le vendite dello Xiaomi Mi 8 inizieranno il 5 giugno in Cina, a un prezzo di RMB 2699 (358€), cui si aggiunge la variante "SE" da 5,88" a 1799 RMB (238€); Mi 8 Explorer Edition, invece, costerà RMB 3699 (443€) ma sarà disponibile solo più in là nel corso dell'anno.

  • shares
  • Mail