macOS High Sierra: ritorna il bug che permette a chiunque di accedere al Mac

sicurezza_violata_macos.jpg

Non ci si crede. In teoria, un piccolo aggiornamento risolveva il gravissimo bug di macOS High Sierra che consentiva di accedere ad un Mac con pieni poteri e senza password. Ora, invece, ci siamo ricascati con tutti i piedi.

E meno male che macOS è certificato Unix; il sistema operativo sarà pure una fortezza inespugnabile, però se il costruttore lascia aperto il portone d'ingresso, ci si fa poco con mura alte 20 metri. Ed è questo che è accaduto nei giorni scorsi: in pratica, chiunque poteva accedere a qualunque Mac su High Sierra coi privilegi di amministratore, senza conoscerne la password. Un bug sconcertante.

Apple ha rilasciato in tutta fretta il Security Update 2017-001, che tutti -e ripetiamo tutti- dovevate aver già installato. Ora, però, i ricercatori hanno scoperto che chiunque abbia installato quell'aggiornamento prima di aggiornare a macOS 10.13.1, si ritrova di nuovo nella medesima situazione: macOS 10.13.1, infatti, riapre nuovamente la vecchia falla.

Come Risolvere?

Dateci retta: lasciate perdere la ricostruzione dei fatti, e seguite queste semplici istruzioni. Alla fine vi ritroverete col Mac protetto, che è quello che ci interessa:


  • Fate tutti gli aggiornamenti di sistema attraverso l'App Store

  • Installate il Security Update 2017-001, a prescindere che lo abbiate già installato o meno

  • Riavviate il Mac, anche se il sistema non lo richiede. La patch, infatti, si attiva solo dopo il riavvio

Ora, siete finalmente a posto. E se volete stare tranquilli, fate la prova del bug: se avete seguito la procedura correttamente, non potrete sbloccare il Mac senza immettere le password. Poi, fateci sapere com'è andata nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

  • shares
  • +1
  • Mail