Altro che Mac e iPhone: Jony Ive vuole progettare il porta-sapone del futuro

isoap.jpg


Una saponetta con la mela? No, molto di più: un porta-sapone

Dopo aver contribuito al successo di Apple con il design dei Mac e degli iPhone, Jonathan Ive intende passare ad un altro grande cimento di cui sente la necessità: riprogettare il porta-sapone del futuro.

Progettare alcuni tra i dispositivi high-tech più iconici e importanti degli ultimi decenni non gli basta. Il capo del design industriale Apple ha ben altre ambizioni in mente; ambizioni che neppure sospettavate.

Forse dipende dal fatto che, prima di lavorare per la mela, Ive stava progettando un nuovo tipo di lavello più bidet e bagno per Ideal Standard, nel Regno Unito; fatto sta che, durante un'intervista, ha dichiarato che il prossimo progetto a cui ha intenzione di dedicarsi è un "porta-sapone."

"Non ci sono porta-sapone decenti," ha spiegato il guru del design, e questo gli dà "davvero fastidio." L'unica soluzione, dunque, è crearne uno da zero, e contribuire così a rendere il mondo un posto migliore e "celebrare l'essere umano" come dice lui stesso al Financial Times.

La cosa sorprende ma neppure più di tanto. Storicamente Ive è sempre stato affascinato dai piccoli oggetti di uso quotidiano, tant'è che portano la sua firma una fotocamera Leica e la scrivania minimalista che potete ammirare qui di seguito, senza contare che pare aver preso parte (più o meno) alla creazione dell'eroina del cartone Pixar Wall-e.

red_desk_jony_ive_marc_newson_05-640x480.jpg

Insomma, dopo i "migliori personal computer al mondo," le auto senza autista e la ricerca aerospaziale, anche star del design del calibro di Jonathan Ive amano concentrarsi su questioni più triviali - o forse fondamentali- come un porta-sapone.

  • shares
  • +1
  • Mail