iMovie, un update permette di installarlo su tutti i Mac con Mavericks

L'ultimo aggiornamento di iMovie porta espande la lista dei Mac su cui è possibile installarlo. Ecco perché e cosa cambia.

imovie

Solo qualche ora fa Apple ha aggiornato iMovie, l'app di videoediting dedicata agli utenti della mela con "un'interfaccia elegante e intuitiva che mette i tuoi video al centro della scena e ti permette di raccontare la tua storia in modi ancora più incredibili." La novità principale, oltre ad alcune piccole migliorie e ai bug-fix di rito, è costituita dalla possibilità di installarlo su un numero molto più grande di Mac aggiornati a OS X 10.9 Mavericks.

In precedenza, iMovie non solo non funzionava ma si rifiutava di installarsi su alcuni vecchi Mac sprovvisti di scheda grafica col supporto a OpenCL, benché aggiornabili all'ultima versione dell'OS Apple. Nel novero troviamo macchine come il MacBook Pro Mid 2007, il MacBook Pro Late 2007, gli iMac Mid 2007 ed Early 2008, e il Mac Pro Early 2008.

Da adesso in poi, qualunque Mac su cui gira OS X Mavericks e dotato di almeno 2 GB di RAM (consigliati 4) potrà avvalersene per il montaggio video:

Per installare iMovie (2013) sul computer, devi disporre di una scheda video che supporti OpenCL. OpenCLè una tecnologia che ottimizza le prestazioni di un'app tramite la GPU, parte della scheda video del computer.Se provi a installare iMovie (2013) su un computer senza una scheda video compatibile con OpenCL, riceverai un errore dal Mac App Store.

Novità nella versione 10.0.1


  • Possibilità di installare iMovie su computer con alcune schede video meno recenti.

  • Risoluzione di errori riscontrati durante l'aggiornamento di progetti ed eventi di versioni precedenti di iMovie.


Come noto, iMovie costa -anzi costerebbe- 13,99€ ma per una nutrita schiera di utenti il download di iLife è totalmente gratuito. Potete scaricarlo da questa pagina del Mac App Store.

  • shares
  • Mail