Apple conferma: Studio Display funziona anche con i PC Windows, ma con dei limiti

Apple ha confermato che il suo nuovo Studio Display può essere collegato anche ai PC Windows, ma non tutte le feature sono garantite.

Il nuovo Studio Display, tra i protagonisti dell’evento Peek Performance dell’8 marzo, è uno spettacolo per gli occhi. Su questo non ci sono dubbi, così come non ci sono sul fatto che sia abbastanza costoso (ma questo è un altro discorso). Apple lo ha presentato come il compagno perfetto del nuovo Mac Studio, ma in realtà può essere utilizzato anche con altri computer desktop.

Display Retina 5K da 27 pollici, videocamera da 12 megapixel con ultra-grandangolo, tre microfoni, sei altoparlanti, chip A13. Insomma, una scheda tecnica davvero impressionante che può essere sfruttata anche con un PC Windows. Sì, è così, lo Studio Display di Apple non è compatibile solo con i device dell’azienda di Cupertino.

Questa è un’ottima notizia, certo, ma prima di procedere all’acquisto è necessario sapere alcune cose (che, in certi casi, potrebbero far cambiare idee ad un potenziale acquirente).

Studio Display, utilizzato con un device privo di macOS, presenta i seguenti limiti (a cui se ne aggiungono altri 4, segnalati in questo articolo):

  1. La tecnologia True Tone? Non compatibile.
  2. La webcam da 12 megapixel funziona correttamente, ma è priva della funzione Inquadratura Automatica (Center Stage).
  3. Le funzionalità introdotte con futuri aggiornamenti software non saranno disponibili.

Lo Studio Display è già pre-ordinabile sullo store online di Apple. Per l’acquisto bisognerà invece attendere il 18 marzo, il prezzo di partenza (configurazione con vetro standard) è di 1.799 euro. Per il modello con vetro nanotexture il totale diventa invece 2.049 euro.

Ti potrebbe interessare