Apple bacchetta Rogers per le tariffe di iPhone 3G?


Riassumiamo brevemente la faccenda. Gli utenti canadesi non sono affatto contenti delle tariffe di commercializzazione dell'iPhone 3G proposte dall'operatore Rogers, e si sono anche mobilitati in una raccolta firme da allegare all'Open Letter indirizzata nientemeno che a Steve Jobs in persona. E sembra che la Apple abbia risposto all'appello con una sorta di "sanzione".

Sembra infatti, forse a causa dell'evidente scontento generale, che Apple abbia intenzione ridurre a 10 o 20 il numero di iPhone 3G che i negozi dell'operatore canadese riceveranno per l'inizio delle vendite. Come dire, Apple non ha il potere di chiedere una esplicita modifica alle tariffe ma può fare moltissima pressione in questo senso. Intanto, un altro rumor vuole che Rogers stia già licenziando buona parte dello staff part-time che era stato assunto per gestire l'enorme afflusso di pubblico che però, stando così le cose, a questo punto sembra assai improbabile.

Al momento, il sito della petizione ha raggiunto quasi quota 44.000 firme.

[Via AppleInsider]

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: