MYO, controllo di Mac e iPhone con i muscoli del braccio

myo

Dalla ricerca di Thalmic Labs arriva MYO, una fantascientifica fascia da braccio in grado di percepire i movimento dei muscoli e tradurli in comandi e gesture per Mac, dispositivi iOS e computer Windows. E se funziona bene la metà di quel che si vede nei video, preparatevi ad una rivoluzione.

È la moda del momento: interagire col software e con le macchine nel modo più naturale possibile, ovvero attraverso i movimenti del corpo. L'approccio della Thalmic Labs, tuttavia, è nettamente diverso da quello proposto finora da Apple, Nintendo, Sony (occorre tenere un oggetto in mano) e Microsoft (serve una videocamera che ci riprende costantemente). L'idea alla base del MYO infatti consiste nell'infilare un particolare bracciale e posizionarlo sull'avanbraccio; ciò consente di ridurre al minimo il rumore e di concentrarsi su una porzione ben specifica del corpo umano, piuttosto che sulla interezza.

Nel video promozionale che trovate qui sotto, viene mostrato come effettuare lo scrolling delle pagine Web (movimento laterale con due dita), avviare o mettere in pausa la riproduzione musicale (uno schiocco delle dita) oppure aumentarne il volume (rotazione del braccio). Ma non mancano impieghi meno triviali, come l'uso in ambienti militari o business. Certo, occorrerà valutare la comodità di un simile marchingegno -tenere sollevato il braccio per lunghe sessioni può risultare stancante, alla lunga- ma il suo fascino è innegabile.

La connessione a computer e dispositivi avviene tramite Bluetooth, e sono in arrivo anche API per tutte le principali piattaforme, mobili e non. Mistero sulla durata della batteria e sugli altri dettagli tecnici, ma è evidente che nei prossimi mesi se ne saprà di più.

Commentando la novità, Wozniak ha ostentato grande entusiasmo:

Davvero figo e sorprendete. Spero che si faccia strada nelle nostra vita in futuro molto presto.

Ed oltretutto, il MYO ha anche un prezzo molto ragionevole: 149$ + 10$ di spedizione, con lancio entro la fine del 2013 e pre-ordini a questa pagina. Noi di Melablog, abbiamo già chiesto di poterlo provare: stay tuned.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: