Traffico Web, iPad domina ma Kindle Fire e Nexus avanzano

Per traffico Web, iPad resta ancora re incontrastato. Per ogni 100 pagine visualizzate sul tablet di Cupertino, il Kindle Fire ne registra appena 5, il Galaxy 3 e il Surface 0,22.

Il traffico Web che viene generato dai dispositivi alternativi a quelli Apple sta crescendo a ritmo serrato, ma l’iPad resta ancora il re incontrastato della categoria. Per ogni 100 pagine visualizzate sul tablet con la mela, infatti, il Kindle Fire ne registra appena 5, il Samsung Galaxy 3 e il Microsoft Surface 0,22.

L’ultimo report di Chitika, società specializzata in mobile advertising e analisi, parla chiaro. Partendo dai dati sulle impressioni delle pubblicità mobili negli Stati Uniti e in Canada, è possibile stabilire con ragionevole grado di approssimazione quanto gli utenti navighino dai loro gingilli, e i numeri sono oggettivamente a favore dell’iPad:

Ogni 100 visualizzazioni su iPad, gli altri tablet arrivano a 14,75″ ha spiegato Gabe Donnini, l’ingegnere responsabile delle soluzioni dati di Chitika. “L’87% del traffico Web da tablet nel Nord America è generato solo da iPad.”

Si tratta in realtà di un lieve calo rispetto all’88% documentato solo un mese fa, ma che comunque segna un ottimo risultato. Il Kindle Fire, invece, si è accaparrato il 4,25% di market share, mentre il Nexus 7 e 10 di Google assieme arrivano all’1,06%, con un incremento del 15% rispetto a novembre. Nook e Playbook non pervenuti, al di sotto dell’1% in totale.

Una bella disfatta per i competitor della mela, soprattutto se consideriamo che l’iPad esiste già da 3 anni, senza che nessuno di essi sia riuscito a spodestarlo. La vera domanda a questo punto è un’altra: ci saranno cambiamenti poderosi dopo le festività o l’iPad si guadagnerà pure lo scettro di tablet più regalato del 2012? È la medesima curiosità che hanno quelli di Chitika:

“Siamo nel bel mezzo del processo di generazione di un nuovo resoconto in cui compariamo il traffico pre e post-natalizio.” ha affermato Donnini. “Vogliamo vedere chi ha vinto la battaglia del market share […] e scoprire cosa hanno ricevuto per Natale le persone.”

Appuntamento al mese prossimo, quindi, coi nuovi dati e i nuovi trend, ammesso che cambi qualcosa.

Ti potrebbe interessare