QR code per la pagina originale

Parallels 8 introduce il supporto al display Retina

Parallels 8 per Mac è pronto per il debutto. Prezzi invariati rispetto al 7 ma tante prestazioni in più, e il supporto ai display Retina.

,

Parallels ha annunciato la disponibilità di Parallels 8, l’ultima versione della nota app di virtualizzazione per gli utenti Apple, che consente loro di avviare altri OS come Windows e Linux direttamente all’interno di OS X. Tra le novità, la migliore integrazione con l’OS della mela e il supporto al display Retina.

L’annuncio fatto dalla società ha un sapore vagamente epico:

Le persone non hanno più bisogno di compiere scelte del tipo “aut aut” tra Mac e Windows perché qualunque Mac con Parallels Desktop 8 installato può simultaneamente utilizzare le applicazioni che servono in ogni momento, a prescindere che siano scritte per OS X, Windows, Google Chrome OS, Ubuntu o perfino Android” ha affermato il CEO di Parallels Birger Steen.

L’elenco delle migliorie principali è piuttosto articolato:

  • Parla, non digitare: utilizza gli strumenti di dettatura di Mountain Lion negli ambienti Windows e Mac.
  • Apri in Internet Explorer: quando un sito Web non viene visualizzato correttamente in Safari, aprilo in Internet Explorer con un solo clic.
  • Parallels Wizard: scarica e installa automaticamente Windows o qualunque altro OS incluso Google Chrome OS, Ubuntu e Android sul tuo Mac.
  • Le app di Windows su Launchpad di OS X: aggiungi le app di Windows al Launchpad di Mountain Lion o di Lion per avviare più velocemente le app Mac e Windows che usi più spesso.
  • Notifiche consolidate: l’integrazione con le notifiche di Windows all’interno del Centro Notifiche di Mac OS X rende più semplice restare aggiornati sulle operazioni in corso nella Virtual Machine Windows.
  • I Gesture di Mountain Lion per le app Windows: goditi la perfetta integrazione dei Gesture di Mountain Lion con le app Windows, come ad esempio il pizzico per lo zoom, Mission Control, il trascinamento a tre dita, il passaggio tra un’app a tutto schermo e l’altra, lo scrolling a due dita, Launchpad e la rotazione.
  • Supporto per i display Retina: goditi la spettacolare risoluzione del display Retina in Windows e nelle app Windows per vedere font più leggibili, e foto, immagini e animazioni più vividi.
  • Prestazioni migliorate: fino al 30% in più nelle operazioni di input/output (I/O); 30% di velocità in più per i giochi e 25% in più per le operazioni della Virtual Machine come boot, standby, chiusura e riapertura, rispetto a Parallels Desktop 7 for Mac.

Al momento della stesura di questo post, la localizzazione italiana del sito Parallels non è ancora stata aggiornata. L’aggiornamento, in ogni caso, dovrebbe costare 49,99€ per gli utenti esistenti; la licenza ex novo, invece, verrà commercializzata a 79,99€ ma sarà disponibile nei negozi fisici e online a partire dal prossimo 4 settembre. Quanti hanno acquistato Parallels 7 per Mac dopo il 25 luglio 20120, infine, hanno diritto ad un upgrade totalmente gratuito.