Adobe Acrobat, scoperte gravissime falle di sicurezza su Mac

Tre pericolose vulnerabilità in Adobe Acrobat possono consentire a un malintenzionato di prendere il controllo totale del vostro Mac. Ecco come proteggervi, e un consiglio.

All'interno di Adobe Acrobat per macOS sono state scovate 3 gravissime falle che consentirebbero a un malintenzionato di prendere il controllo totale del computer. Ecco come risolvere, per oggi e per il futuro.

Senza entrare troppo nel tecnico, il problema si può riassumere così. In pratica, a causa di questi tre bug scovati dal ricercatore Yuebin Sun, è possibile accedere coi privilegi di root su qualunque Mac che abbiano installato Adobe Acrobat. Il che equivale a dare una copia delle chiavi di casa a tutto il mondo: i dati sensibili sono alla mercé del primo malintenzionato che passa.

La soluzione è semplice: occorre aggiornare immediatamente Acrobat ad una versione che sia almeno la 2020.009.20063; potete verificare la build installata aprendo Acrobat Reader e selezionando Aiuto → Verifica Aggiornamenti.

Ma vi diamo un consiglio di cuore: disinstallate Acrobat e non usatelo mai più. Al netto di esigenze molto specifiche (e in quel caso c'è poco da fare), la maggior parte degli utenti non ha bisogno di Acrobat Reader; qualunque Mac, infatti, da sempre è equipaggiato per visualizzare e modificare qualunque PDF senza dover ricorrere a software di terze parti. È la medesima tecnologia che consente di compilare e firmare i PDF anche da iPhone e iPad. Meno software c'è installato sul Mac, e meglio si vive; fidatevi di noi.

  • shares
  • Mail