MacBook con 5G integrato, in arrivo nel 2020

Apple lancerà entro l'anno prossimo un MacBook con connettività mobile 5G integrata; lo rivelano voci di corridoio a Taiwan.

Stando alle fonti di DigiTimes, Apple sta lavorando ad un nuovo portatile dotato di connettività 5G integrata che dovrebbe arrivare entro un annetto.

Le indiscrezioni provenienti dalla catena delle forniture rivelano che Cupertino avrebbe finalizzato le specifiche di un nuovo MacBook con chip 5G. Un nuovo tipo di macchina creata per fronteggiare le mosse della concorrenza:

I 3 principali produttori al mondo, vale a dire Lenovo, HP e Dell, introdurranno i loro primi modelli 5G nella seconda metà del 2019; si prevede che anche Apple lanci la serie MacBook con 5G nella seconda metà del 2020, secondo le fonti dell'industria.

Da quel che si capisce, la mela avrebbe raggiunto ottimi risultati nelle performance di connettività mobile del dispositivo, grazie ad un design avanzato dell'antenna e basato su una scheda in ceramica; l'uso della ceramica al posto del più tradizionale metallo ha un pregio e un difetto: a fronte del raddoppiamento delle prestazioni (migliora infatti l'efficienza sia in trasmissione che in ricezione), i costi di produzione del componente aumentano di ben sei volte.

Ma c'è un'altra questione in ballo, e non vi piacerà. La scocca unibody in alluminio, infatti, scherma una generosa quantità di segnale; pertanto, il MacBook in questione sarà dotato di 13-15 antenne, laddove a uno smartphone 5G ne bastano mediamente 11. Detta in altre parole, il nuovo MacBook 5G costerà una tombola.

È da anni che a Cupertino esplorano la possibilità di lanciare un portatile con connettività integrata, senonché nel 2008 la cosa fu cassata perché avrebbe tolto troppo spazio al resto della componentistica, e soprattutto avrebbe legato ogni Mac ad uno specifico carrier. Ora però i tempi sono cambiati, e la tecnologia ha fatto importanti passi avanti; anzi, chissà che la volontà di acquisire il comparto Modem di Intel da parte di Apple non faccia tutto parte dei medesimi piani. Meno 12 mesi alla verità.

  • shares
  • Mail