iPhone XR: 7 ragioni per preferirlo a iPhone XS

Non sempre il più costoso è anche migliore: bisogna valutare caso per caso, e soprattutto in base alle esigenze che uno ha. Ecco 7 ragioni per cui iPhone XR è preferibile ad iPhone XS.

Parliamo di

Sulla carta iPhone XR e iPhone XS sono molto simili, eppure anche tanto diversi. E l’aspetto più curioso di questa strana accoppiata è che non è così facile decidere tra i due, come invece accadeva in passato.

Confronto iPhone XS – iPhone XR: tutte le differenze

L’anno scorso per dire, con il duo iPhone 8-iPhone X, non c’era praticamente storia; iPhone X rappresentava il (costoso) futuro, laddove l’8 sembrava un escamotage per abbassare i costi di produzione. Ma stavolta, il divario non è così netto: ci sono zone grigie di sovrapposizione tra XS e XR, e addirittura momenti in cui il dispositivo più economico primeggia sull’altro.

Prendete per esempio la questione della fotocamera: per certe funzionalità (tipo lo zoom ottico o il controllo profondità), iPhone XS è superiore; ma per quanto concerne i ritratti in wide angle e per gli scatti in condizioni di scarsa luminosità, l’XR stravince.

iPhone XR: se ne venderanno meno perché è bruttino

E così, per mettervi ancora più in crisi nella scelta tra i due, abbiamo pensato di tirar su la lista dei 7 motivi per cui preferire iPhone XR a iPhone XS. Diteci voi se la condividete o meno:

  • 1. Prezzo: Qui c’è poco da fare. A meno che non abbiate deciso di fare shopping all’estero, iPhone XR costa meno di iPhone XS; 1.189€ contro 889€ per il modello base fanno ben 300€ di differenza. Qualcosa su cui meditare.
  • 2. Design: Questo è l’unico punto dei sette che è meramente soggettivo; decidete voi se l’alluminio satinato e i tanti colori disponibili rappresentano un bonus rispetto alla scocca lucente dell’XS. Dovessimo azzardare, verrebbe dare dire che uno ha un design più giovane e easy, l’altro invece più professionale e mondano.
  • 3. Fotocamera:La Modalità Ritratto con wide angle dell’XR è probabilmente preferibile a quella dell’XS; molto meno claustrofobica e più naturale. Inoltre in generale si comporta meglio in situazioni di bassa luminosità.
  • 4. Schermo: Il display più ampio da 6.1″ potrebbe rappresentare una ragione in più per preferirlo; più piccolo di XS Max ma più grande dell’XS, regala più spazio visivo pur entrando ancora nella tasca dei jeans.
  • 5. Molto Simili: Pur se sprovvisto di 3D Touch, e anche se il display non è decisamente al livello dell’XS per colori, luminosità e saturazione, c’è da dire che costa anche parecchio meno. E intendiamoci, quello dell’XR resta pur sempre un buon display, ma è meno performante in termini di fedeltà cromatica e range dinamico. Per tutto il resto è praticamente un XS.
  • 6. Batteria: iPhone XR ha la migliore batteria di qualunque iPhone mai prodotto fino ad oggi nella storia di Apple. Ha un’ora di autonomia in più rispetto ad iPhone XS Max, e scusate e se è poco.
  • 7. Stato dell’Arte: La componentistica è della massima qualità, dal modulo fotocamera al chip A12 Bionic. Apple, per tagliare i costi, non ha infilato pezzi di secoli prima, né ha rinunciato alla qualità complessiva. È un buon prodotto con una sua dignità, una sua anima. Non è un XS mini, né una versione low cost dell’altro.

Vi abbiamo convinto? Diteci la vostra nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

Ti potrebbe interessare
iAstronomica: tutto il cielo in un iPhone
iPhone 3G iPod touch

iAstronomica: tutto il cielo in un iPhone

iAstronomica è una applicazione per iPhone e iPod touch dedicata agli appassionati di astronomia. Permette, infatti, di avere letteralmente nel palmo della propria mano tutte le informazioni su pianeti, costellazioni e stelle. L’applicazione è pensata principalmente come guida all’osservazione celeste ad occhio nudo, ma è dotata di un ampio database per consentire anche agli astrofili

Camino 1.0.4
iPhone

Camino 1.0.4

Ad ottobre dell’anno scorso, noi di mela|blog avevamo lanciato un sondaggio su quale fosse il browser preferito dai voi lettori: sul podio, se ricordate è arrivato all’oro FireFox, che ha superato il browser Apple Safari. Medaglia di bronzo per il potente Camino.Per tutti gli stimatori nonché utilizzatori di quest’ultimo browser, rendo noto che da alcuni

iPod nano – La recensione
iPod

iPod nano – La recensione

2 – 4 – 8 Gb. Questi sono i tagli in cui il nuovo iPod nano è disponibile. Con la nuova generazione cambiano forma e materiali. Il bel case che richiama la forma del vecchio iPod mini, è ora di alluminio. Nuovi anche i colori: sparito il bianco, ora il modello base da 2 Gb

Mac OS X 10.4.7 disponibile
iPhone

Mac OS X 10.4.7 disponibile

Apple ha da poco rilasciato, tramite Aggiornamento Software (o da questa pagina) l’update del sistema operativo che porta Mac OS X alla versione 10.4.7. Tra le migliorie apportate spiccano interventi su Bluetooth, playback audio, iChat, Automator, sincronizzazione e compatibilità con applicazioni di terze parti. Maggiori informazioni disponibili sulla pagina dedicata.L’update pesa fino a ben 131

Il successore di Shake sarà Phenomenon
Software Apple

Il successore di Shake sarà Phenomenon

Come avevamo anticipato Apple ha dichiarato ufficialmente, in una mail dedicata agli utenti di Shake, che la versione 4.1 di questa applicazione (crollata nel prezzo) sarà l’ultima. Nel frattempo, però, scopriamo che Apple sta lavorando al suo successore, chiamato “Phenomenon” dagli sviluppatori. Phenomenon sarà basato su Motion 2, attualmente presente in Final Cut Studio, integrando

Gioca online con la tua PSP usando a Mac
iPhone

Gioca online con la tua PSP usando a Mac

Il forum teamxlink.co.uk, dedicato al gioco online, ha un post che descrive per filo e per segno come giocare in multiplayer su internet dalla propria PSP utilizzando Mac come supporto.Da tuaw.com segnalano che il setup non è poi così complicato anche se durante il gioco, causa lag, succede talvolta di perdere gli altri giocatori.Da me