iOS 10: in arrivo la nuova app TextEdit? Probabilmente no

textedit-ios-10-wwdc-2016-demo.jpg

È da due anni che si vocifera di dell'arrivo di TextEdit per iPhone e iPad, e stavolta a quanto pare ci siamo (o forse no). Apple se l'è lasciato scappare durante il WWDC 2016.

In una demo online su Metal di iOS 10, l'ultima versione delle API grafiche dedicate ai videogiochi su iPhone e iPad dedicate agli sviluppatori, si intravede un'icona molto familiare: basta guardare al minuto 17.50 di questo video. Sullì'iPad di quell'ingegnere Apple campeggia senza ombra di dubbio un'app che i comuni mortali non hanno ancora mai visto.

Parliamo di TextEdit, l'omologo iOS del semplice word processor di OS X e macOS che permette di modificare al volo semplici file di testo; benché se ne parli dalle Beta di iOS 8, una variante di TextEdit per iOS non è mai esistita, e a questo punto dubitiamo che esisterà mail per il pubblico generico.

Quando infatti iWork era a pagamento, la cosa aveva perfettamente senso: un word processor scarno e da battaglia, capace di leggere e modificare al volo i file di testo salvati su iCloud senza dover acquistare Pages. Ma ora che la suite mobile per l'ufficio di Apple è offerta in bundle gratuito con ogni nuovo acquisto, che senso ha?

Probabilmente, si tratta di un'app usata per i test interni dagli sviluppatori di Cupertino, e tale rimarrà: non sarebbe la prima né l'ultima. D'altro canto, nella demo si intravede anche GameCenter, che in teoria dovrebbe scomparire come app a sé stante, dunque è chiaro che questa versione di iOS 10 Beta è molto diversa da quelle cui hanno accesso gli sviluppatori generici. Vedremo cosa accadrà in futuro: tanto, torneremo sull'argomento molte volte.

  • shares
  • Mail