iPhone 6s Plus: la produzione del modulo di retroilluminazione dietro le scorte ridotte?

Gli analisti individuano la causa del problema di disponibilità di iPhone 6s Plus: Apple è già al lavoro per risolverlo.

Parliamo di

Le scorte di iPhone 6s Plus non sarebbero quelle che Apple avrebbe desiderato a questo punto, con un colpevole che l’azienda americana avrebbe già individuato: si tratta del fornitore giapponese Minebea, responsabile della produzione del modulo di retroilluminazione della nuova versione dello smartphone extra-large.

A parlarne è Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities:

“Crediamo che i problemi di Minebea nella produzione dei moduli di retroilluminazione sia una delle maggiori cause dei problemi di disponibilità di iPhone 6s. Per risolvere il problema, crediamo che Apple abbia trasferito in modo incrementale la produzione dei moduli presso Radiant.”

Secondo Kuo, Radiant dovrebbe ricevere in tutto il mese di settembre un aumento degli ordini fino al 70-80% del totale che Apple ha affidato ai produttori: la scelta non sarebbe casuale, visto che la stessa società si occupa anche dello stesso tipo di modulo per iPad mini, dispositivo con uno schermo di dimensioni comunque prossime a quelle di iPhone 6S Plus, anche se ovviamente più grande.

Fino a ora, Radiant avrebbe avuto in mano circa il 40% della produzione dei moduli di retroilluminazione per iPhone 6S Plus.

Via | iClarified.com

Ti potrebbe interessare
Furto di iPhone 4: l’arresto più veloce della storia
iPhone

Furto di iPhone 4: l’arresto più veloce della storia

San Francisco, un comune pomeriggio di lunedì scorso. Jordan Sturm passeggiava tranquillamente col suo iPhone 4 in mano, quando all’improvviso una bicicletta sbucata dal nulla le passa accanto a gran velocità e le strappa letteralmente di mano il telefono. Si dà il caso, però, che quell’iPhone stesse testando il funzionamento di un sofisticato sistema di

Il Wall Street Journal dice “tablet”, Steve smentisce a metà
iPhone

Il Wall Street Journal dice “tablet”, Steve smentisce a metà

Il Wall Street Journal è uscito con un interessante articolo circa la gestazione dell’ormai tanto chiacchierato tablet con la mela.Secondo l’autorevole quotidiano, Steve Jobs si sarebbe concentrato quasi esclusivamente su questo progetto dal giorno del suo ritorno, in giugno: la dedizione dell’iCEO a questo prodotto ricorderebbe da vicino quanto accaduto nel lontano passato, con i

Monospace: un nuovo rompicapo per iPhone
iPod touch

Monospace: un nuovo rompicapo per iPhone

È stato da pochissimo reso disponibile in App Store un gioco per iPhone molto interessante, Monospace, realizzato con tool Unity.È un rompicapo dove si hanno una serie di cubi bianchi da collezionare, trascinandoci sopra un cubo blu, con la possibilità di alternare una visuale tridimensionale e una bidimensionale per risolvere gli enigmi, sfruttando la prospettiva

Mozilla sviluppa Firefox per iPhone
iPhone Software Apple

Mozilla sviluppa Firefox per iPhone

Dopo il sì di David Rosén, che si appresta a portare Opera su iPhone, non poteva mancare la risposta di Mozilla, che annuncia di essere già a lavoro per la versione multitouch del suo già famosissimo browser Firefox 3.Mozilla, ha infatti pubblicato alcuni screenshot che mostrano la nuova versione di Firefox Mobile in azione. A

Flip4Mac ora anche per Intel
Software Apple

Flip4Mac ora anche per Intel

E’ stato rilasciato ieri il software WM Components 2.1. WM Components, già conosciuto come Flip4Mac, rende Quicktime compatibile con i formati Windows Media. E’ scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft.La versione 2.1 aggiunge la compatibilità con i Mac con processore Intel.

Apple iPod Nano
iPhone

Apple iPod Nano

Comincio a parlarvi dell’ultimo prodotto di Apple, l’iPod Nano.La capacità dell’ultimo aggiunto alla linea iPod è di 2/4GB o 500/1000 brani, display a colori e la famosa ghiera. Le dimensioni sono il 62% dell’attuale iPod mini, peserà 42 grammi e sarà disponibile in 2 colori, il classico bianco e il nero.In questo momento, gli store