iPhone 6s, Deutsche Telekom accetta già preordini

Indovinate un po’? Sono già partite le prevendite di iPhone 6s. Accade in Germania, col gestore Deutsche Telekom.

Parliamo di

Indovinate un po’? Sono già partite le prevendite di iPhone 6s. Accade in Germania, con Deutsche Telekom.

iPhone 6s, nuovi iPad e Apple TV il 9 settembreiPhone 6s: le 3 differenze principali rispetto ad iPhone 6

Grazie al sistema messo su dal carrier teutonico, gli utenti possono prenotare già adesso l’iPhone di prossima generazione, e ottenere un sorta di diritto di prelazione sui primi esemplari che verranno commercializzati da Cupertino.

Chiunque possieda un indirizzo mail e un numero di telefono mobile valido può iscriversi.

Ovviamente, Deutsche Telekom si guarda bene dal fare nomi come iPhone 6s o iPhone 6s Plus, che tra l’altro fino a prova contraria sarebbero di pura fantasia; anzi, a onor del vero, non nomina neppure iPhone o Apple. Si limita ad ammiccare alle “imminenti innovazioni nel campo degli smartphone.” E chi deve capire ha capito:

Iscrivendovi al servizio di registrazione vi prenoterete per una consegna preferenziale delle imminenti innovazioni nel campo degli smartphone. Prima vi iscrivete e reclamate la vostra prenotazione, e prima potrete aspettarvi una consegna […] comodamente alla porta di casa.

E visto che ad iPhone 6s mancano oramai poche settimane, tanto vale iniziare a farci un pensierino. A proposito, chi di voi ha intenzione di cambiare iPhone? Raccontateci le vostre idee nei commenti, in questa afosa giornata pre-ferragostana.

Ti potrebbe interessare
Cybercafe di Apple: un’idea degli anni ’90 mai realizzata
iPhone

Cybercafe di Apple: un’idea degli anni ’90 mai realizzata

Gli Apple Store, come ogni altro prodotto Apple, sono divenuti importanti iconografie sociali che raggruppano attorno a loro la curiosità e, in molti casi, il fascino di molti. La massa di gente che accorre alle inaugurazioni, la calca e l’attesa che questi negozi riescono a creare, non trova casi simili nel mondo dei produttori di

Disponibile VirtualBox 2.2
iPhone

Disponibile VirtualBox 2.2

Ieri è stata rilasciata la versione 2.2 del software di virtualizzazione open source VirtualBox. Questa versione era molto attesa, perché prometteva l’accelerazione 3D sotto Linux, e le attese non sono state disilluse.Come già con Windows, ora anche le macchine virtuali Linux (e perfino quelle con Solaris, sistema operativo di Sun, che produce appunto VirtualBox) possono

Un adattatore wireless per chi non ha la scheda AirPort
Apple Book iMac Mac

Un adattatore wireless per chi non ha la scheda AirPort

Se avete un PowerMac G4, iMac G4, PowerBook G3/G4 o un iBook G3 senza scheda AirPort oppure si è guastata, potete prendere in considerazione MAXPower 802.11g/b Wireless USB 2.0 Stick Adapter, un adattatore plug and play Wi-Fi a forma di pennino che può essere collegato alla porta USB 1.1 o 2.0 del proprio computer.Gli standard

Sheepshaver: Classic sui Mac Intel
Software Apple

Sheepshaver: Classic sui Mac Intel

Uno degli svantaggi della migrazione di Apple a Intel è la perdita della compatibilità con Mac OS 9, cioè la scomparsa dell’ambiente Classic. Mentre la cosa sembrerebbe non essere un problema per la maggior parte degli utenti, potrebbe invece esserlo per organizzazioni con scarsi budget (come le scuole) che probabilmente non hanno i fondi per

Solitaire XL: Un solitario freeware
Software Apple

Solitaire XL: Un solitario freeware

Chi non ha mai giocato a solitario con il computer? Certo, non aiuta la produttività individuale… ma poi il tempo passa così in fretta!Solitaire XL 1.1 è un bel giochino: semplice, freeware, trasparente sul desktop (davvero un’idea originale), con animazioni ben fatte. Insomma, vale la pena di provarlo.

Il Mac non è per tutti
iPhone

Il Mac non è per tutti

Non ricordo come mi sono imbattuto in un articolo del blog del Wall Street Journal — di qualche settimana fa — in cui l’autore spiega i motivi per cui non si dovrebbe passare a Mac (da Windows, in questo caso).L’autore spiega di aver sempre suggerito ai suoi lettori di passare a Mac soprattutto per la