Steve Jobs voleva mettersi nei panni di Willy Wonka


Alzi la mano chi non ha mai visto il celebre film Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, un classico che più o meno tutti gli anni le emittenti televisive trasmettono nel periodo natalizio. Il film narra la storia di un eccentrico proprietario di una fabbrica di ineguagliabili dolciumi, che indice un concorso per trovare il proprio successore alla guida dell'azienda.

Tra le varie rivelazioni presenti nel libro Insanely Simple si legge anche che Steve Jobs avrebbe voluto festeggiare in un modo molto particolare la vendita del milionesimo iMac, inserire nella confezione un biglietto dorato e pubblicizzare il concorso che avrebbe permesso al vincitore di ottenere gratuitamente l'iMac e visitare il campus di Cupertino.

Steve aveva già incaricato i creativi Apple di disegnare il biglietto dorato, ma sopratutto aveva pensato di vestirsi proprio come Willy Wonka con tanto di tuba in testa per accompagnare il vincitore nel tour guidato. Purtroppo però le leggi della California lo fecero desistere, perché la partecipazione ad un concorso del genere non richiede necessariamente l'acquisto del prodotto.

Ed a pensarci bene forse è stato meglio così, perché poi in fondo il vero Wonka è stato proprio Jobs e non il contrario. Impossibile infatti non riconoscere Steve Jobs nel cinico e burbero, ma nello stesso tempo dolce e visionario Willy Wonka. Chissà magari Jobs tra i suoi tanti collaboratori ha visto in Tim Cook quello che Wonka vide in Charly, una persona sincera.

[via macrumors]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: