Arrivano i primi cavi Thunderbolt in fibra ottica


Le promesse di Intel si sono rivelate veritiere. Dal Giappone arrivano infatti i primi cavi Thunderbolt in fibra ottica che consentiranno di raggiungere i 100 Gb/sec dello standard originale, anche sui Mac odierni.

La produzione di cavi Thunderbolt di nuova generazione è già iniziata negli impianti della nipponica Sumitomo Electric Industries, e la macchina della distribuzione è già in moto, per esempio su Amazon.co.jp [qui il PDF del comunicato stampa]. Si tratta della medesima componentistica utilizzata anche nelle dimostrazioni di Intel al NAB 2012 che si conclude oggi.

Come noto, i cavi attuali con l'anima in rame -compresi quelli della mela- non possono spingersi oltre 10 Gbps; ed è già una velocità sufficiente per trasferire un Blu Ray in appena 30 secondi. Ma con la fibra, i dispositivi potranno operare con ben altri limiti: almeno fino a 100 Gbit/s. Inoltre, sembra che siano anche parecchio robusti: le specifiche parlano di piegature fino a 180' e della possibilità di praticarvi nodi.

La brutta notizia, ma anche questa era cosa risaputa, è che costano parecchio. I prezzi partono da 4.000 ¥ (37,5€) per la il cavo da 50 cm, 4.200 ¥ (39,40 €) per quello da 1 metro, 4.500 ¥ (42,20 €) per quello da 2 e per quello da 3 metri non è stato neppure ancora comunicato. In linea teorica, si potrebbe tranquillamente arrivare a 20 metri senza soluzione di continuità, ma è chiaro che a quel punto si sfonderebbe il muro delle centinaia di Euro.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: