QR code per la pagina originale

iPhone 6s, il nuovo Touch ID migliorerà il riconoscimento impronte

iPhone 6s integrerà un Touch ID perfezionato che ridurrà sensibilmente il tasso di errori della generazione attuale.

,


Con iPhone 6s, Apple ha intenzione di lanciare la prossima generazione di Touch ID, che sarà molto precisa ed efficiente. Lo ha rivelato Ming-Chi Kuo di KGI Securities.

Secondo l’analista, il modulo Touch ID rinnovato ridurrà sensibilmente il tasso di errori, e renderà anche più sicure le transazioni Apple Pay:

Riteniamo che il nuovo iPhone, in arrivo nel terzo trimestre fiscale del 2015, sarà equipaggiato con un modulo Touch ID aggiornato, grazie al quale Apple intende offrire un’esperienza utente Apple Pay migliore e più sicura, caratterizzata da un numero inferiore di errori di lettura. Per questa ragione, vediamo al rialzo del 12,4% le consegne di moduli Touch ID per l’anno in corso, per un totale di 262 milioni di unità; l’aumento dipenderà da Apple Pay e dai nuovi modelli di iPhone.

Il nuovo Touch ID è anche più costoso e più complesso da produrre. A dire di Kuo, infatti, richiederà una “precisione superiore per il processo di saldatura laser del modulo.” I due produttori che si sono aggiudicati le commesse per la produzione dei sensori sono Sunnic e ASE, cui si aggiunge TSMC.

Infine, l’analista nega la possibilità che Apple riesca a incastonare il Touch ID nel display del telefonino, almeno nel prossimo futuro. Apple ha prima bisogno di una fornitura accettabile di vetro zaffiro per poter assicurare un’esperienza priva di graffi agli utenti, e dopo la bancarotta di GT l’obiettivo appare molto più lontano; inoltre, deve mettere a punto i complessi algoritmi che consentono di gestire questa tecnologia, e la strada è tutta in salito. Nonostante diversi brevetti sul un display in grado di riconoscere le impronte digitali, infatti, ci vorrà ancora parecchio tempo per giungere ad un prodotto finito.