iPhone 6 vende tre volte di più dell’iPhone 6 Plus

L’iPhone 6 Plus è decisamente troppo grosso per l’utente medio, tant’è che vende molto meno della controparte da 4,7″. Almeno questa è la tendenza negli USA.

Parliamo di


Un recente sondaggio condotto da Consumer Intelligence Research Partners (CIRP) negli USA rivela un’evidente predilezione del pubblico per iPhone 6 rispetto ad iPhone 6 Plus. E i nuovi modelli vendono molto di più di quelli vecchi: ecco tutti i dettagli.

    Gli iPhone 6 e gli iPhone 6 Plus da 64/128 GB vanno sempre in Crash a causa dei moduli di memoria Flash difettosi. Facciamo il punto della situazione.

Stando ai dati di CIRP, il 91% degli utenti che hanno acquistato un iPhone di recente ha optato per un iPhone 6 o un iPhone 6 Plus durante le prime settimane di lancio a settembre; un trend evidentemente in risalita, rispetto all’86% delle prime due settimane. E poiché non ha molto senso acquistare un vecchio modello all’uscita del nuovo, ipotizziamo che forse quegli utenti hanno trovato i prezzi o il nuovo design inadeguati, o forse aspettavano uno sconto su 5s e 5c.

Quel che è evidente, invece, è che i clienti occidentali preferiscano il display da 4,7″, tant’è che mentre l’iPhone 6 è assurto a coprire il 68% delle vendite, negli USA l’iPhone Plus è rimasto attorno al 24-25%, nonostante una domanda iniziale molto forte per entrambi al momento del lancio. L’esatto contrario di quel che avviene in Asia, dove gli utenti tendono a preferire più pixel nel palmo della mano.

Per quanto riguarda la propensione all’acquisto, invece, CIRP sostiene che il 40% degli intervistati ha in programma di portarsi a casa un iPhone 6/6 Plus entro il prossimo anno. Ma il dato veramente interessante è un altro: il 19% degli utenti Samsung ha intenzione di abbandonare i Galaxy per abbracciare Apple, e la metà di loro acquisterà un iPhone 6 Plus nei prossimi mesi.

Vedremo se questa tendenza premierà Cupertino, o se invece –come sembra– non perturberà più di tanto gli equilibri del mercato; basterà uno schermo più grande a irretire gli utenti Android? Ancora qualche mese di assestamento, e lo scopriremo. Voi che ne dite?

Hack da ridere: Un programmatore cinese installa Windows 98 su iPhone 6

Ti potrebbe interessare
iOS 8: tasso di adozione al 46%
iPhone

iOS 8: tasso di adozione al 46%

A partire dal 17 settembre 2014, giorno in cui iOS 8 è stato pubblicato da Apple, la nuova versione del sistema operativo ha già raggiunto un tasso di adozione del 46%. La cifra arriva per vie ufficiali dalla pagina App Store Distribution di Apple, aggiornata in queste ore coi nuovi dati.

iPhone: raddoppiate le quote di mercato nel Q1 2009
iPhone 3G

iPhone: raddoppiate le quote di mercato nel Q1 2009

Secondo quando emerso da una ricerca di mercato svolta da Gartner, l’iPhone di Apple ha raddoppiato le proprie quote di mercato nel primo trimestre fiscale 2009, se confrontate allo stesso trimestre dell’anno precedente.La ricerca dichiara che sono 269.1 milioni i cellulari venduti in tutto il mondo, il 9.4% in meno rispetto allo stesso periodo nel

MobileMe: attenzione al phishing
Software Apple

MobileMe: attenzione al phishing

Secondo quanto riportano gli amici francesi di MacBidouille, sta circolando nelle ultime ore un tentativo di phishing che ha come soggetto MobileMe. Alcuni utenti si sono visti recapitare un messaggio di posta elettronica, con la grafica di MobileMe e dall’aspetto credibile, che richiede un controllo delle informazioni della propria carta di credito, reindirizzando ad un

Nuova build del 10.4.11 agli sviluppatori
iPhone

Nuova build del 10.4.11 agli sviluppatori

Secondo quanto riporta MacRumors, Apple avrebbe distribuito agli sviluppatori una nuova build (8S2144) del prossimo aggiornamento di Tiger, il 10.4.11. Rispetto alla versione precedente, gli ingegneri di Cupertino avrebbero posto rimedio ad un problema che poteva causare il blocco del sistema durante lo spegnimento e operato bug fix riguardanti, tra gli altri, modem, CoreAudio, VPN