iPad Air 2 smontato da iFixit

Lo smontaggio di iFixit dell’iPad Air 2 conferma RAM da 2 GB e batteria più piccola

Parliamo di

Guarda la galleria: iPad Air 2 smontato
iFixit ha smontato uno dei primi iPad Air 2 in commercio, per scoprire i dettagli dei componenti interni e per verificare il grado di riparabilità del dispositivo.

Aprire l’iPad Air 2 non è affatto facile, perché il vetro frontale è incollato saldamente alla scocca, inoltre il display, per la prima volta su un iPad, è direttamente incollato al vetro, come del resto avviene ormai da anni per gli iPhone. Questo significa che, nel caso in cui il vetro si danneggi, occorre sostituire anche il display, aumentando il costo della riparazione. La buona notizia tuttavia è che il vetro è più resistente di quello presente nelle generazione precedenti.

I tecnici di iFixit definiscono il nuovo iPad Air 2 come un grosso iPhone 6, l’ingegnerizzazione dei componenti infatti è molto simile, pochissime viti e tantissima colla che rende difficile l’apertura e la sostituzione dei componenti. D’altra parte lo spessore di soli 6.1 millimetri dell’iPad Air 2 lo rende addirittura più sottile dell’iPhone 6 che si ferma a 6.9 millimetri.

In uno spessore così ridotto non poteva quindi trovare posto la batteria del precedente iPad Air, ma una nuova versione ancora più sottile, con capacità ridotta a 27.62 Whr e 7,340 mAh, contro 32.9 Whr e 8,827 mAh della batteria della precedente generazione. Apple tuttavia garandisce anche per l’iPad Air 2 un’autonomia di 10 ore di funzionamento.

iFixit conferma anche la presenza di 2 GB di RAM che affiancano il nuovo processore Apple A8X con tre core, garantendo prestazioni nettamente superiori a quelle registrate dal processore A8 dual core con 1 GB di RAM montato sull’iPhone 6.

Curiosamente l’iPad Air 2 è dotato del chip NFC NXP 65V10, presente anche sull’iPhone 6, ma essendo privo di un’antenna NFC non è in grado di sfruttare questa tecnologia. Apple infatti dichiara che con l’iPad Air 2 non è possibile effettuare i pagamenti Apple Pay nei negozi, ma solo online con il Touch ID.

Ti potrebbe interessare
LivelyIcons, l’hack da jailbreak che combatte il cancro
Tutorial

LivelyIcons, l’hack da jailbreak che combatte il cancro

LivelyIcons è un hack per iOS che consente di modificare a piacimento l’animazione di apertura delle applicazioni su iPhone, iPad ed iPod touch scegliendo da una lista di divertenti preset. Non è certamente il primo mod del genere su Cydia, ma la sua peculiarità consiste in altro: tutti i proventi della vendita, infatti, saranno devoluti alla ricerca contro il cancro.

Apple: l’iPhone 4 bianco non è più spesso di quello nero
iPhone

Apple: l’iPhone 4 bianco non è più spesso di quello nero

Sta facendo un po’ discutere online la dichiarazione del Senior Vice President del Product Marketing di Apple, Phil Schiller, pubblicata in uno scambio di tweet con Ernesto Barron e riportata su 9to5mac. L’argomento? Lo spessore del modello bianco di iPhone 4, nei giorni scorsi misurato da diverse fonti come maggiore rispetto alla versione nera del

Asso piglia tutto per iPhone e iPod touch
iPod touch

Asso piglia tutto per iPhone e iPod touch

Dai primi giorni del mese, è disponibile in App Store Asso piglia tutto, che porta su iPhone e iPod touch l’omonimo gioco di carte. È realizzato dagli stessi autori di Scopa, Tressette e Briscola, da cui eredita gli aspetti positivi, a partire dalla grafica pulita e piacevole. Come per gli altri giochi dei due autori

L’iPhone e la politica: Stefania Prestigiacomo
iPhone

L’iPhone e la politica: Stefania Prestigiacomo

Su “La Stampa” (versione cartacea) di oggi è pubblicata una foto nella quale sono immortalati il neo-premier Silvio Berlusconi e Stefania Prestigiacomo, attuale Ministro dell’Ambiente e della tutela del mare, nei pressi di un dispositivo dall’aspetto familiare. Case grigio chiaro e nero, dimensioni simili a quelle di un iPod, dubbi ce ne sono pochi: è

MacBook e Powerbook a confronto
Mac MacBook Pro

MacBook e Powerbook a confronto

Mi accanisco: ecco un’altra gallery con tutte le foto di un nuovissimo MacBook Pro, aperto e acceso. Questa in più offre un confronto visivo tra il MacBook Pro ed un PowerBook, rispetto al quale è più sottile. Anche l’alimentatore è molto più compatto. (Come mi avete fatto notare l’alimentatore MagSafe da 85w del MacBook è