iPhone 6 e 6 Plus con processore A8 a 20 nm e 1 GB di RAM

Chipworks ha analizzato il processore Apple A8 dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus scoprendo che è stato prodotto da TSMC con tecnologia a 20 nanometri.

Parliamo di

I nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus hanno un particolare nascosto che li rende diversi da tutte le precedenti generazioni di iPhone. Il nuovo processore Apple A8 è infatti prodotto da TSMC, mentre tutti i precedenti processori degli iPhone sono sempre stati prodotti da Samsung.

A confermare quello che era già stato rivelato da diverse indiscrezioni è l’analisi effettuata da Chipworks sul processore A8 presente nei primi esemplari di iPhone dissezionati.

Il processore Apple A8 viene prodotto con tecnologia a 20 nanometri, contro i 28 nanometri del processore Apple A7 presente nell’iPhone 5s e nell’iPad Air. Nonostante il processore A8 sia composto da ben 2 milioni di transistor, il doppio di quelli presenti nell’A7, la superficie del die, pari a 89 mm2, è più piccola del 13% rispetto a quella dell’Apple A7, con un incremento delle prestazione del 25% per quanto riguarda la CPU e del 50% per il comparto grafico.

I codici identificati stampigliati sul processore Apple A8 sono leggermente diversi dal solito e rivelano che il processore è stato prodotto in una nuova fabbrica, probabilmente in Taiwan, solo 6 settimane prima che l’iPhone 6 fosse messo in vendita.

Tra i vari numeri del codice identificativo compare anche la dimensione della RAM inglobata nel package, pari ad 8 Gigabit, che corrispondono ad 1 GB di RAM, cosa che conferma tutte le precedenti indiscrezioni e le rilevazioni effettuate con alcune app di benchmark sui primi iPhone 6.

Ti potrebbe interessare
Apple è il quarto produttore di computer al mondo grazie all’iPad
iPad

Apple è il quarto produttore di computer al mondo grazie all’iPad

Canalys, un’azienda che si occupa di analisi di mercato nel settore tecnologico, ha stilato la classifica mondiale di vendita dei personal computer, che mostra come Apple sia riuscita nel primo trimestre del 2011 a raggiungere la quarta posizione, davanti a Lenovo e dietro a tre giganti come HP, Acer e Dell.Rispetto al primo trimestre dello

PC World: “Preordini iPad: solo per gli idioti”
iPad

PC World: “Preordini iPad: solo per gli idioti”

I numeri parlano chiaro: solo coi preordini, Apple ha già venduto qualcosa come 120.000 iPad. Ciò significa che, pur ipotizzando una predilezione dell’utenza per il modello base, siamo di fronte a guadagni pari a 60 milioni di dollari. Grande successo ed encomiabile dimostrazione di fiducia da parte degli utenti, direbbe qualcuno, idiozia dice invece PC

Apple limita le vendite degli iPhone
iPhone

Apple limita le vendite degli iPhone

“Apple non accetta più il denaro contante per l’acquisto degli iPhone e ne ha limitato la vendita a soli 2 esemplari per acquirente”, è quanto dichiarato da Natalie Kerris, portavoce dell’azienda con sede a Cupertino, a riguardo della nuova policy sulle vendite dell’iPhone entrata in atto giovedì scorso.Due le motivazioni che hanno spinto Apple ad