iPhone 6 e iPhone 6 Plus: caratteristiche, prezzi e disponibilità in Italia

Finalmente dopo mesi di indiscrezioni e componenti trapelati Apple presenta ufficialmente i due nuovi iPhone, chiamati rispettivamente iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Parliamo di

Apple apre l’evento senza indugi e presenta subito i due nuovi iPhone che ormai conoscevamo già, per lo meno esteticamente in quanto sono del tutto identici a quelli già trapelati in rete nei giorni scorsi.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus, questi i nomi ufficiali dei due nuovi iPhone, con display da 4.7 pollici e 5.5 pollici ed uno spessore rispettivamente di 6.9 mm e 7.1 mm, contro i 7.6 mm dell’iPhone 5s.

La scocca è in alluminio anodizzato, nei tre colori oro, argento e grigio siderale, mentre il logo della Mela che campeggia sul retro è in acciaio. Sulla parte frontale non poteva certamente mancare il tasto home con Touch ID integrato, per il rilevamento delle impronte digitali, mentre il vetro è particolarmente resistente e polarizzato, per una migliore lettura, ma a quanto pare non è in zaffiro.

I display sono denominati Retina HD ed hanno rispettivamente una risoluzione di 1334 x 750 pixel, corrispondenti a 326 ppi, e 1920 x 1080 pixel, pari a ben 401 ppi, in pratica il 6 Plus è come se avesse uno schermo Full HD con una diagonale di 5.5 pollici.

Entrambi i nuovi iPhone sono dotati del nuovo processore Apple A8 a 64 bit ancora più potente con 2 milioni di transistor e realizzato con processo produttivo a 20 nanometri, cosa che lo rende 13% più piccolo rispetto al precedente Apple A7, ma al tempo stesso 25% più veloce, mentre la grafica è addirittura superiore del 50%. La demo dei giochi è impressionante.

Particolare attenzione è stata posta anche al mantenimento delle prestazioni nel tempo, dato che i due iPhone scaldano di meno e quindi possono girare sempre al massimo senza problemi. L’autonomia della batteria è superiore a quella dell’iPhone 5s, il 6 ad esempio può riprodurre audio per 50 ore ininterrottamente, mentre il 6 Plus con una batteria più grande, può arrivare a 80 ore, rispetto alle 40 dell’iPhone 5s. Le chiamate in 3G invece arrivano a 14 e 24 ore rispettivamente.

Le chiamate possono però essere fatte anche attraverso VoLTE (Voice over LTE) e persino su rete WiFi e automaticamente passare su rete 3G o 4G se si perde la connessione, al momento però solo con gli operatori telefonici che supportano questa funzionalità, T-Mobile negli USA e EE in Inghilterra.

La fotocamera è ancora una volta da 8 megapixel, ma ci sono molte innovazioni sotto, l’autofocus è il doppio più veloce, è presente il flash a doppia tonalità, l’apertura focale è f/2.2. Entrambi i nuovi iPhone 6 hanno lo stabilizzatore elettronico, ma il 6 Plus ha anche lo stabilizzatore ottico, per immagini sempre a fuoco e video senza tremolio.

I video possono essere girati con una risoluzione massima di 1080p a 60 fotogrammi al secondo, ma lo slow motion può arrivare fino a 240 fotogrammi al secondo, per realizzare splendidi filmati al rallentatore. L’autofocus continuo e lo stabilizzatore di immagine rendono i video perfetti. Non poteva ovviamente mancare un aggiornamento della fotocamera frontale per realizzare selfie perfetti.

Negli Stati Uniti il prezzo dell’iPhone 6 con contratto parte da 199 dollari per la versione da 16 GB, 299 dollari per quella da 64 GB e 399 dollari per quella da 128 GB, il 6 Plus costa 100 dollari in più. Non è presente quindi il taglio da 32 GB, come trapelato alcuni giorni fa, ma rimanono in vendita l’iPhone 5c e l’iPhone 5s a prezzi inferiori di 100 dollari.

iOS 8 uscirà il 17 settembre come aggiornamento per i più recenti dispositivi iOS, mentre l’iPhone 6 ed il 6 Plus saranno preordinabili negli Stati Uniti e in altri 8 paesi dal 12 settembre ed in vendita dal 19 settembre. Nessuna notizia al momento sulla data di uscita in Italia, ma come avvenuto negli anni precedenti è possibile che l’uscita dei due nuovi iPhone 6 sia stata pianificata per metà ottobre.

I nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus saranno preordinabili in Italia dal 26 Settembre, quindi è probabile che saranno in vendita dal 3 ottobre.

I prezzi sono i seguenti:

  • iPhone 6 16 GB 729 euro
  • iPhone 6 64 GB 839 euro
  • iPhone 6 128 GB 949 euro
  • iPhone 6 Plus 16 GB 839 euro
  • iPhone 6 Plus 64 GB 949 euro
  • iPhone 6 Plus 128 GB 1059 euro

Contestualmente il prezzo dell’iPhone 5s scende a 629 euro per la versione da 16 GB e 679 euro per la versione da 32 GB, mentre l’iPhone 5c da 8 GB scende a 429 euro.

Ti potrebbe interessare
Verizon: 2,2 milioni di iPhone 4 nel primo trimestre
iPhone

Verizon: 2,2 milioni di iPhone 4 nel primo trimestre

Verizon ha pubblicato i risultati del corrente trimestre fiscale e il dato che salta più all’occhio sono le vendite di iPhone: 2,2 milioni di melafonini venduti. Dopo la sua commercializzazione, il carrier ha acquisito 1,8 milioni di nuovi clienti.L’operatore ha anche smentito le voci secondo le quali HTC Thunderbolt avrebbe superato iPhone 4 per numero

Il nuovo LED Cinema Display da 27 pollici, in arrivo ad agosto
iPhone

Il nuovo LED Cinema Display da 27 pollici, in arrivo ad agosto

Annunciato da tempo, il nuovo LED Cinema Display da 27” è stato appena stato segnalato come “in arrivo” sull’Apple Store.Lo schermo da 27” a cristalli liquidi e matrice attiva TFT (Thin Film Transistor) con tecnologia IPS (In-Plane Switching) è dotato della connessione Mini DisplayPort con supporto audio. La risoluzione si spinge fino a 2560 x

Presentazione iLife ’08 a Bologna
Software Apple

Presentazione iLife ’08 a Bologna

Gli amici di Datatrade, Apple Premium Reseller di Bologna, ci segnalano che il 23 agosto, il 30 agosto e il 6 settembre ospiteranno presso la loro sede, dalle 17 alle 20, una presentazione della nuova suite iLife ’08, rilasciata in occasione del recente Apple Event.Questi appuntamenti, come sempre gratuiti, possono essere un’ottima occasione per conoscere

Apple Store Education: cambiano le regole
iPhone

Apple Store Education: cambiano le regole

Senza clamore, Apple ha variato le regole per l’acquisto dei suoi prodotti a prezzo scontato per studenti e insegnanti, introducendo un tetto al numero di prodotti acquistabili.Queste le nuove limitazioni: a. Desktop: uno (1) per anno accademico b. Mac mini: uno (1) per anno accademico c. Notebook: uno (1) per anno accademico d. Monitor: massimo