Apple Store: 13 anni di successi, e attenzione verso Cina, pagamenti mobili e esperienza utente

Mentre gli Apple Store compiono 13 anni, il nuovo responsabile Angela Ahrendts si concentra su tre aspetti fondamentali per il futuro: Cina, pagamenti mobili e esperienza utente.



Buon Compleanno Apple Store. Ieri, il 19 maggio 2014, la catena di negozi con la mela ha compiuto la bellezza di tredici anni, confermando la bontà dell'investimento iniziale. "I primi due negozi Apple," si legge su Wikipedia, "hanno aperto il 19 maggio al Tysons Corner e, sempre in questa data, a Glendale, in California, presso la "Glendale Galleria". Il primo Apple Store con l'attuale standard di arredamento (tavoli in legno e pavimento in pietra serena), ha aperto a Pasadena, in California." Il futuro, tuttavia, è costellato di incognite e nuove sfide, cui è chiamata a rispondere la neoassunta Angela Ahrendts, il responsabile del Retail Apple col pallino per gli orologi. A lei sono demandate la gestione del mercato cinese, l'attenzione per i pagamenti mobili e la riprogettazione dell'esperienza utente.

Curiosità: iWatch, Angela Ahrendts e la sua passione per gli orologi

Come già visto, la crescita in Cina è fondamentale per Cupertino e per i suoi competitor, e il mercato interno ha battuto quello statunitense per fatturato e importanza. Perfino le attivazione dei dispositivi iOS hanno superato quelle in madre patria, e oramai è stato raggiunto il punto di non ritorno. Lo scopo primario della Ahrendts sarà di espandere la presenza della società nel paese, lanciando altri 20 Apple Store da affiancare ai 10 attuali. Un'operazione molto complessa e in cantiere già da molti anni pur se infruttuosa.

Leggi: Apple Store, Apple preme sull'acceleratore in Cina

Ma la Ahrendts ha in mente anche una revisione complessiva dell'esperienza utente negli Apple Store, dal rapporto coi dipendenti fino alla scoperta dei prodotti, senza dimenticare il capitolo dei pagamenti in mobilità. In arrivo, scrive 9to5Mac, ci sono importanti novità sui servizi telefonici, sul programma di permuta e sulla configurazione personalizzata:

La Ahrendts e il nuovo vice presidente degli store online Kupbens stanno cercando di migliorare i pagamenti mobili nei negozi Apple e nelle app mobili sia per gli acquisti condotti online che nei negozi fisici. Si dice che la Ahrendts intenda rendere meno palpabile la differenza tra negozi fisici e online, così da migliorare nel complesso l'esperienza per i clienti Apple.

angelaahrendts

Angela Ahrendts è stata CEO di Burberry dal 2006 al 2014, per poi passare in toto al management di Cupertino, in qualità di Senior Vice President del Retail e degli Store Online.

Apple Store nel Mondo

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail