Matthew Irvine Brown: un album scritto per iPod shuffle

C'è chi dice che l'iPod shuffle sia uno strumento demoniaco: i suoi accoppiamenti di pezzi, le sue brusche transizioni regalano ogni volta sorprese o soprassalti. I fanatici dello Shuffle arrangiano le loro playlist in modo che, comunque vada la scelta dei pezzi, le transizioni non siano brusche, ma non senza lasciare qualcosa al caso, come una canzone completamente fuori tono. A volte mi diverte incontrare combinazioni fra i pezzi che si susseguono, come se fosse un messaggio divino, frutto di una strana alchimia. Sarebbe veramente un tema interessante discutere tutte le combinazioni che inseriamo nello Shuffle...

L'artista Matthew Irvine Brown ha voluto condividere la sua filosofia di accoppiamento casuale di pezzi musicali, arrangiando un album composto da 18 corti brani originali, pensati per essere riprodotti in ordine casuale sull'iPod shuffle e a ciclo continuo. Si tratta di una serie di accordi e brevi frasi musicali, collegate fra loro da transizioni quanto più neutre possibili.

Proprio riguardo alle transizioni, non sempre "morbide" sullo Shuffle, Brown ha saputo recuperare i click digitali e i brusii dell'iPod per integrarli alla melodia e al ritmo, facendo in modo che il passaggio da mp3 a mp3 partecipi alla musica. La tecnica non è nuova e ricorda vecchie sperimentazioni glitch di musica elettronica o la minimal-techno, ma viene qui riproposta da Brown al gusto e alla tecnologia di oggi.

La pagina del progetto di Brown descrive tutti i passi della creazione musicale e del perché di ogni scelta fatta. Il progetto è ancora in corso, ma è interessante sbirciare le influenze che lo hanno ispirato, da Brian Eno a John Cage. È anche possibile scaricare le tracce per poterle ascoltare e usare nell'iPod shuffle o in iTunes (link diretto, 6 MB in formato zip).

[Via Cult of Mac]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: