Apple iBeacon potrebbe rivoluzionare il mondo del gaming mobile

Apple iBeacon ha parecchie potenzialità anche dal punto di vista del gaming mobile. Ne ha parlato in tempi recenti Dave Bisceglia, CEO di The Tap Lab.

In una intervista a Re/code, il CEO di The Tap Lab Dave Bisceglia ha recentemente parlato delle potenzialità del gaming mobile legato alla tecnologia di localizzazione di Apple chiamata iBeacon. Attualmente i giochi per iPhone e iPad possono al massimo appoggiarsi al GPS, che purtroppo risulta assolutamente inadeguato all'uso in ambienti chiusi, ma presto le cose cambieranno.

iBeacon sfrutta infatti il Bluetooth a basso consumo per determinare la propria posizione negli ambienti in-door grazie a dei sensori che forniscono informazioni di micro-localizzazione e ad alcune applicazioni ad hoc, con un margine di errore di poche decine di centimetri.

Prendete ad esempio Tiny Tycoons, uno dei titoli sviluppati dalla società che trasforma l'intero pianeta in un gigantesco gioco social. L'idea alla base del tutto consiste nel conquistare e reclamare come propri gli oltre 50 milioni di luoghi nel mondo, in una sorta di mix tra Sim City e Foursquare. Chi prima arriva -ristoranti, piazze o monumenti che sia- diventa il proprietario.

Ma questa non è l'unico impiego possibile. Pkpkt, ad esempio, si basa sempre sul Bluetooth LE e permette di rubare moneta virtuale agli altri giocatori, e se vogliamo esulare dal versante ludico per e spingersi verso lidi più concreti, date un'occhiata a Knock, l'app che sblocca automaticamente il Mac quando siamo nei suoi paraggi.

Per il momento iBeacon viene usato prevalentemente nei negozi per fornire un'esperienza di shopping migliore, tant'è che l'hanno già adottato diverse importante catene retail compresi gli Apple Store. Le possibilità col mondo del gaming, tuttavia, sono praticamente infinite: l'unico limite è costituito dalla fantasia degli sviluppatori. E intanto, al CES 2014, con iBeacon sarà organizzata addirittura una ricca caccia al tesoro.

  • shares
  • Mail