iPhone 5c OK il prezzo è giusto

Gli analisti ritengono che il prezzo dell’iPhone 5c imposto da Apple possa massimizzare i profitti

Parliamo di

Il prezzo di listino definito da Apple per il nuovo iPhone 5c ha lasciato tutti di stucco, dopo un anno di indiscrezioni su un improbabile iPhone economico, molti analisti ritenevano infatti che Apple potesse in ogni caso lanciare uno smartphone di fascia media per aggredire la fascia di prezzo intorno ai 400 euro.

A Cupertino invece hanno semplicemente scelto di seguire la stessa strategia di prezzi degli anni precedenti, solo che al posto di proporre l’iPhone 5 ad un prezzo ridotto di 100 euro, hanno realizzato un’apposita variante con scocca in policarbonato, in modo da lasciare al nuovo iPhone 5s tutta la capacità produttiva delle eleganti quanto delicate scocche in alluminio, che richiedono una maggior cura nell’assemblaggio e tempi di realizzazione più lunghi.

Forse anche per questo motivo Apple è riuscita a produrre un gran numero di iPhone 5c prima del lancio ufficiale, l’hardware preso in prestito dall’iPhone 5 è ormai ben collaudato e le scocche in policarbonato sono veloci da produrre e non richiedono particolari accortezze per l’assemblaggio.

Secondo Maynard Um, analista di Wells Fargo Securities, gli investitori non dovrebbero farsi troppo influenzare dalle recenti indiscrezioni sul taglio della produzione degli iPhone 5c, poiché la strategia di vendita di Apple si sta confermando vincente, permettendo di massimizzare i profitti.

Poco importa quindi se i magazzini sono pieni di iPhone 5c che vengono venduti scontati di circa 100 euro rispetto al prezzo di listino, poiché con questa strategia Apple è riuscita a spingere le vendite dell’iPhone 5s, ma anche a mantenere alti i profitti su ogni iPhone 5c venduto.

Inoltre lo scorso anno le vendite di iPhone 4S, dopo il lancio del nuovo iPhone 5, furono decisamente inferiori a quelle registrate quest’anno per il nuovo iPhone 5c, ma con l’approssimarsi del periodo natalizio le vendite di iPhone 4S subirono una decisa impennata.

Insomma i fan della Mela hanno ovviamente preferito puntare sull’iPhone 5s, ma i normali clienti che pensano di regalare un iPhone per Natale secondo Um faranno impennare le vendite di iPhone 5c, portando lauti profitti nelle casse di Cupertino.

Ti potrebbe interessare
iPhone 3G S: 11% più veloce di Palm Pre
iPhone 3G iPhone 3GS

iPhone 3G S: 11% più veloce di Palm Pre

Il Palm Pre è senza ombra di dubbio il rivale numero 1 di iPhone. Fin dal suo annuncio, fu immediatamente incoronato anti iPhone per eccellenza. Questo video mostra le differenze operative, con particolare riguardo per la navigazione, tra i due rivali: iPhone 3G S e Palm Pre.La differenza di tempo per l’apertura di una pagina

Annunciato Apple Expo 2008
iPhone

Annunciato Apple Expo 2008

A un anno di distanza dal grande successo dell’anno precedente , arriva puntuale l’annuncio del nuovo evento europeo dedicato al mondo Apple e ribattezzato per l’occasione Apple Expo Remix 2008.Per celebrare il 25esimo anniversario dell’Expo dedicato alla “mela” l’appuntamento è dunque a Parigi, da Mercoledì 17 a Sabato 20 Settembre. E’ inoltre prevista una sessione

iPhone al secondo posto nel mercato smartphone USA
iPhone

iPhone al secondo posto nel mercato smartphone USA

Continua a passo sostenuto la scalata al successo di iPhone che ha raggiunto nuove quote di marketshare nel comparto degli smartphone. Avevamo già parlato del superamento di Windows Mobile e delle risentite dichiarazioni del CEO di RIM (Blackberry) sulle performance finanziare del “melafonino”. Bene, i timori dei competitor a quanto pare erano fondati. Secondo una

DivX 6.7 Pro: offerta limitata per una licenza gratuita
Software Apple

DivX 6.7 Pro: offerta limitata per una licenza gratuita

DivX è la celeberrima tecnologia multimediale che permette di creare file video di dimensioni ridotte per filmati di lunga durata, mantenendo una qualità d’immagine ragionevolmente buona, se non ottima.La versione gratuita del codec permette la sola riproduzioni dei file compressi secondo questo standard, quella Pro invece integra tutti gli strumenti necessari per creare in tutta

M Box: Pro Tools per Mac davvero… micro
iPhone

M Box: Pro Tools per Mac davvero… micro

Molti professionisti del settore audio, da tempo utilizzano soluzioni Digidesign per le loro creazioni artistiche, grazie a un’indiscussa qualità dei componenti e alla elevata compatibilità tra hardware e software che s’interfaccia con uno dei più usati ed apprezzati software in ambito professionale su Mac: Pro Tools.Da tempo varie aziende cercano di porsi verso la mobilità