iPhone 5S, la tecnologia del sensore di impronte digitali

Il prossimo iPhone 5S sarà dotato di un sensore di impronte digitali per permettere l’accesso al dispostivo

Parliamo di

Da diversi mesi molte indiscrezioni affermano che il nuovo iPhone 5S sarà dotato di un sensore di impronte digitali posto proprio sotto il classico tasto home. Recentemente queste indiscrezioni sono state confermate dalla scoperta in iOS 7 di alcune funzioni che supportano proprio questo tipo di sensore.

Geppy Parziale, un esperto di autenticazione biometrica che lavora per InvasiveCode, ha scritto un articolo nel quale descrive la tecnologia alla base di questi minuscoli sensori.

In particolare Parziale descrive i problemi legati al riconoscimento delle impronte che dipendono da tutta una serie di fattori:

La tecnologia di base utilizzata per la fabbricazione dei sensori può introdurre rumore ed errori sull’immagine dell’impronta digitale catturata, influenzando il riconoscimento fino al punto che potrebbe essere continuamente rifiutato dal sistema (falso rifiuto) o a qualcun altro potrebbe essere concesso l’accesso al sistema al posto vostro (falsa accettazione).

Diventa così molto critico produrre in milioni di esemplari un sensore che funzioni bene, così come è importante che il software sia sufficientemente intelligente da riconoscere adeguatamente le impronte digitali limitando al massimo gli errori.

Tuttavia la sfida che si è posta Apple appare ancor più complessa se si considera il tipico utilizzo di uno smartphone:

Nella vita di tutti i giorni le cose vanno ancora peggio. Di solito si utilizzano le mani per compiti diversi e di solito si toccano diversi tipi di materiali. Piccole porzioni di oggetti che si toccano si accumulano sulla pelle delle dita. Quando si tocca il sensore di impronte digitali, si depositano questi materiali sulla sua superficie. Inoltre, la pelle produce sudore (una combinazione di acqua e vari tipi di sali) e il sebo (una sostanza oleosa / cerosa che il nostro corpo produce). Quando si tocca la superficie di un sensore di impronte digitali, il mix di sudore, sebo e qualsiasi sostanza accumulata durante le attività quotidiane diventa una combinazione killer per la superficie del sensore ed accelera la distruzione della sua superficie … Se si cercano le specifiche di un dispositivo di impronte digitali CMOS, si trova un numero che rappresenta la durata del dispositivo. Quel numero esprime il numero di tocchi (prima che muoia del tutto). Tale numero viene fornito in condizioni ideali di utilizzo e in un ambiente operativo normale di temperatura e umidità. Ma ricordate dove normalmente tenete il vostro iPhone. Lo tenete in una tasca “sporca”, lo si lascia su superfici diverse, e in ambienti umidi e caldi o freddi e asciutti. A volte l’acqua scende su di esso o si dimentica in macchina sotto il sole. Tutti questi fattori alterano le condizioni di lavoro della superficie del sensore e contribuiscono ad accelerare il processo di decadimento.

Apple avrà sicuramente preso in considerazione tutti questi aspetti per dotare il nuovo iPhone 5S di una funzionalità veramente innovativa.

Ti potrebbe interessare
Pellicole anti-riflesso per iMac e MacBook
Accessori Apple iMac Mac

Pellicole anti-riflesso per iMac e MacBook

RadTech ha lanciato sul mercato una nuova linea di prodotti: ClearCal. Si tratta di pellicole (in PETE con trasmissività del 94%) adesive da applicare sui display dei MacBook, MacBook Pro, iMac ed anche i nuovi Cinema Display.Se il MacBook Pro da 17″ è acquistabile con display opaco, per tutti gli altri prodotti non c’è una

Forse il ritorno dell’iMac da 17″ (Aggiornato)
iMac iPhone

Forse il ritorno dell’iMac da 17″ (Aggiornato)

Molti siti, tra i quali Macsimum News, hanno pubblicato un’indiscrezione secondo la quale Apple potrebbe ripristinare un iMac da 17″ al costo di 99. La notizia arriverebbe da Apple stessa e per la precisione da questa pagina del sito Education di Apple. In uno dei paragrafi della pagina in questione si fa riferimento ad un’iMac

Nuova pubblicità iPod touch
iPod touch

Nuova pubblicità iPod touch

Dagli Stati Uniti giunge la notizia di un nuovo spot Apple dell’iPod touch visibile online su alcuni siti americani.Anche in questo caso Cupertino punta tutto sullo slogan utilizzato per lanciare la seconda generazione di iPod touch: “L’iPod più divertente di sempre”. Nello spot vengono mostrati in rapida sequenza alcuni dei più popolari videogame sviluppati per

WWDC 2008: Mac OS X 10.6 sarà “Snow Leopard”?
iPhone

WWDC 2008: Mac OS X 10.6 sarà “Snow Leopard”?

Sembrano farsi davvero più concrete, le indiscrezioni riguardanti una possibile apparizione di Mac OS X 10.6 al WWDC 2008, il cui vernissage avverrà il prossimo lunedì. Ars techinica, nota testata orientata verso gli aspetti più tecnici del mondo dell’IT, sostanzialmente conferma i rumors riportati da TUAW, aggiungendo qualche interessante dettaglio.Per prima cosa, il nome: già

Mac Os: tutte le scorciatoie da tastiera
iPhone

Mac Os: tutte le scorciatoie da tastiera

Una delle cose belle dei Mac è che puoi fare praticamente tutto, ma proprio tutto, usando solo la tastiera. Certo, conoscere a memoria tutte le scorciatoie da tastiera è praticamente impossibile ma, a seconda delle esigenze del singolo, alcune possono risultare particolarmente utili ed importanti da ricordare. Ecco quindi da Creativebits una bella lista di