Apple chiede allo sviluppatore di Trackr per iPhone di eliminare le funzioni torrent


L'attenzione di Apple verso qualunque cosa riguardi il mondo dei torrent e del peer-to-peer - che però passi per iPhone - incalza di giorno in giorno.

La notizia di oggi è che allo sviluppatore di Trackr, una nuova applicazione per la gestione dei feed RSS su iPhone, sarebbe stato intimato da parte di Apple di rimuovere dall'applicazione delle funzionalità. Quella di tracciare RSS di ricerche torrent da siti tracker (come Pirate Bay), e quella di gestire le code di scaricamento di altre applicazioni. Pena la mancata pubblicazione di Trackr sull'App Store.

David Muzi ha spiegato poi sul suo blog come, grazie alla tempestiva disabilitazione di quelle feature, da oggi potremmo essere in grado di installare comunque la sua applicazione.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: