Apple in trattativa con i gestori per la creazione di E-SIM standard

Non è da molto che Apple ha introdotto nel mercato italiano la propria SIM “fatta in casa”. L'Apple SIM è stata lanciata assieme all'iPad Air WiFi+Cellular, negli ultimi mesi del 2014, ed ha raggiunto il nostro paese poche settimane fa.

La società di Cupertino però non conta certo fermarsi ad iPad Air 2 e iPad Mini 3 e pochi gestori ed è del tutto intenzionata ad allargare l'influenza di questo nuovo veicolo per la connettività. Secondo quanto riportato in un recente articolo del Financial Times, Apple avrebbe aperto le trattative con GSMA, associazione che rappresenta i diritti di un ingente numero di gestori di telefonia attraverso il globo, per la creazione di uno standard per le SIM elettroniche.

La E-SIM, integrata direttamente nel dispositivo, permetterebbe di scegliere attraverso il software tra le offerte di vari operatori, compresi nell'accordo, a seconda delle necessità dell'utente, impedendo al fornitore di bloccare il cliente.

Compresa nelle trattative ci sarebbe anche Samsung; sebbene non sia chiaro se le due compagnie stiano lavorando in armonia è chiaro che l'introduzione di uno standard per una simile tecnologia beneficerebbe entrambe, in primo luogo eliminando la necessità di inserire un vassoio per le SIM rendendo quindi possibile adottare un design più sottile.

  • shares
  • Mail