Cook su iCloud: "è la strategia dei prossimi dieci anni"


C'è un interessante dettaglio annunciato alla conferenza sugli ultimi risultati fiscali che è sfuggito ad analisti ed investitori e che invece è stato prontamente ripreso sul Web. Ci riferiamo alle parole di Tim Cook sull'enorme successo di iCloud, il servizio di storage On the Cloud con la mela, che in poco più di 3 mesi d'attività ha già conquistato 85 milioni di utenti. E il futuro si gioca tutto lì.

Giusto per avere un metro di paragone, basti pensare che gli utenti Mac sparsi per il mondo non superano i 65 milioni in tutto, e che il traguardo dei 20 milioni iCloud l'ha superato in appena una settimana di vita. L'opportunità di tenere sincronizzati diversi computer e dispositivi mobili è qualcosa che all'utenza piace e pure tanto; ecco perché il CEO parla di un successo "incredibile" ed ecco perché, conclude, rappresenta anche "la strategia dei prossimi 10 anni."

Già, perché iCloud ha elegantemente "risolto un sacco di problemi che la gente aveva", non soltanto tenendo organizzati per loro dati e contenuti, ma contribuendo in maniera sostanziale a "rendere più facile la loro vita." E sebbene siamo ancora lontani dai colossi del settore come Google, con la sua base di 260 milioni di utenti attivi, siamo di fronte ad una delle mosse meglio riuscite di Cupertino. Probabilmente sarebbe stato interessante snocciolare qualche percentuale, così da scoprire magari la proporzione tra utenti Mac e Windows, oppure se nel novero degli 85 milioni siano contemplati pure quanti hanno voluto o dovuto rimanere ancorati a Mobile Me (che richiede l'accoppiata OS X 10.7 + iOS 5). Per il resto però, è un'interessante sfaccettatura di numeri già di per sé impressionanti.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: