iOS è il vero Windows killer


Mac OS X non ha mai impensierito più di tanto la leadership di Windows nella diffusione dei sistemi operativi desktop, anche se ultimamente sta recuperando piccole quote di mercato, grazie al successo riscosso dai Mac, gli unici computer che possono ufficialmente adottarlo.

La gamma ridotta ed i prezzi elevati dei Mac non possono certo impensierire più di tanto la sterminata offerta di PC equipaggiati con Windows, sebbene OS X abbia degli innegabili vantaggi rispetto al sistema operativo di Microsoft.

Tuttavia entrambi i sistemi operativi derivano dalla stessa concezione, basata su finestre, cartelle e mouse per interagire con l'interfaccia grafica, ma anche service pack ed aggiornamenti automatici.

Recentemente mi è capitato di dover soccorrere due persone che stavano utilizzando Windows, la prima infastidita dalle continue richieste di aggiornamento dell'antivirus, del browser e del sistema operativo, la seconda alle prese con difficoltà di connessione ad una rete WiFi perfettamente funzionante.

Cose che capitano, alle quali normalmente da esperti utilizzatori di computer non diamo troppo peso, ma che mettono a disagio le persone che fanno un utilizzo semplice del computer, come navigare su internet, leggere la posta o scrivere un breve documento.

Il fatto è che una volta queste persone erano rassegnate a farsi aiutare o ad arrangiarsi, mentre con la diffusione degli smartphone molti hanno sperimentato una modalità di utilizzo di queste funzionalità più semplice e intuitiva.

iOS non è solo il sistema operativo per smartphone più semplice da utilizzare in circolazione, ma è stato anche il primo ad approdare su un dispositivo come l'iPad, in grado di entrare in diretta competizione con i netbook equipaggiati con Windows.

Giusto un anno fa, prima ancora che il tablet della Mela fosse commercializzato in Italia, alcuni erano giunti alla conclusione che l'iPad fosse la vera spina nel fianco di Windows grazie alla velocità con la quale è possibile accendere il dispositivo ed accedere alle applicazioni.

A distanza di un anno possiamo dire che il successo dell'iPad, venduto in decine di milioni di esemplari in tutto il mondo, dimostra quanto questa semplicità e velocità di utilizzo abbia fatto breccia in molti utenti, che ora fanno fatica a tornare ad utilizzare un sistema lento e capriccioso.

In questo senso iOS è il vero Windows killer, perché sta abituando milioni di persone all'utilizzo di un diverso tipo di computer, che non chiede continuamente conferme per aggiornamenti vari, che si connette in modo semplice a qualsiasi tipo di rete e che permette di installare facilmente qualsiasi applicazione.

Apple è pronta a cogliere questa sfida facendo convergere iOS e Mac OS X e questa estate ce ne darà un primo assaggio con Lion, ma in futuro non è da escludere che Apple possa mettere in commercio un vero e proprio computer con processore ARM e sistema operativo iOS.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO