iPhone 5c esplode in tasca, studentessa riporta ustioni di secondo grado

Fuoco e fumo in una classe del Maine, dove l'esplosione di un iPhone 5c avrebbe procurato ustioni a una studentessa.

iphone-5c-eploso

Una quattordicenne di Kennebunk, nel Maine, avrebbe riportato ustioni di secondo grado in seguito all'esplosione di iPhone 5c nella sua tasca. Secondo quanto riportato dal Morning Sentinel, la ragazza si trovava a scuola quando è accaduto il fatto.

Insieme a una compagna di classe, la studentessa avrebbe sentito un rumore provenire dal suo iPhone 5c, datole da sua madre due mesi fa. Secondo Jeff Rodman, preside della scuola media di Kennebunk, del fumo avrebbe iniziato a diffondersi all'interno dell'aula, mentre la ragazza si sarebbe subito accorta del fuoco appiccato ai suoi pantaloni dallo smartphone, rotolandosi a terra per tentare di spegnerlo.

Quello che rimane del telefono sarebbe ritratto nell'immagine che vedete qui sopra, scattata dopo l'accaduto: la ragazza è stata dimessa dall'ospedale di Biddeford, dove come dicevamo sono state registrate ustioni di secondo grado. Qualora confermato, l'incidente potrebbe naturalmente riguardare la batteria inclusa all'interno di iPhone, elemento in grado di prendere fuoco ed esplodere in casi che Apple - così come gli altri produttori - può definire estremamente rari.

Via | 9to5mac.com

  • shares
  • +1
  • Mail