Apple brevetta la iBicicletta

smart bike

Lo scorso 5 agosto l'ufficio americano dei brevetti ha pubblicato una richiesta di brevetto da parte di Apple, per quello che viene definito uno "Smart Bicycle System". In soldoni si tratterebbe del principio delle scarpe Nike+ applicato alle biciclette, dando quindi la possibilità ai ciclisti di avere il controllo sui propri allenamenti collegando l'iPhone al loro mezzo.

Il brevetto prevede anche la possibilità di collegare più bici tra loro, per consentire ad un team di comunicare in tempo reale sulle proprie difficoltà o in merito ai punti più difficoltosi. Il sistema controllerebbe velocità, distanza, tempo, altitudine, pendenze, battito cardiaco, potenza, cadenza delle pedalate, velocità del vento, tragitto percorso e altri dati chiave. Il sistema funzionerebbe con sensori posizionati nell'iPhone e nella stessa bicicletta.

Si tratta di un brevetto davvero completo, che lascia intravedere una riflessione molto approfondita sul progetto. La descrizione, ad esempio, fa esplicito riferimento alle potenzialità di iPhone come navigatore GPS, con possibilità quindi di dare indicazioni stradali al ciclista durante il tragitto. Non manca nemmeno il riferimento agli aspetti sociali, con l'ipotesi di una community in cui gli altri ciclisti possano dare voti ai tragitti o suggerire tecniche e percorsi differenti.

Infine Apple ipotizza anche l'uso di sistemi di input diversi dal touchscreen, come dei pulsanti inclusi negli abiti o nell'elmetto dei ciclisti, se non sulla bicicletta stessa. Insomma se siete appassionati di bici, o semplici cultori della salute, questa idea di Apple stuzzicherà la vostra fantasia. Sperando di vederne una realizzazione pratica, ecco un'analisi approfondita del brevetto.

Vota l'articolo:
3.92 su 5.00 basato su 119 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO