Western Digital e OS X Mavericks, un update risolve la perdita dei dati

C'è un bug, probabilmente nelle utility create da Western Digital che entra in conflitto con OS X Mavericks e che formatta gli hard disk esterni all'insaputa dell'utente. La società ha rilasciato un update che risolve tutto, anche se oramai è tardi.

osx-wd


Aggiornamento del 27 novembre 2013, a cura di Giacomo Martiradonna.

Un'incredibile incompatibilità tra le utility di gestione degli hard disk Western Digital e OS X Mavericks ha fatto sì che molte unità venissero formattate all'improvviso∑ dopo l'aggiornamento del Mac all'ultima Major Release dell'OS di Cupertino. Il thread sui forum di supporto Apple dedicato alla questione ha superato oramai le 61.437 visite complessive e le 690 repliche, per un totale di 47 pagine di disperazione; e anche su MacRumors e sui forum ufficiali WD si sono raggiunti picchi preoccupanti.

Da principio non si capiva se si trattasse di un bug dell'OS o delle utility Western Digital, ma in men che non si dica le segnalazioni degli utenti hanno contributo nella loro coralità a circoscrivere le cause del grave problema, e a ricondurre il fenomeno al tool WD SmartWare. Oggi arriva una versione nuova che rimette tutto a posto (nel senso che impedisce future formattazioni, non che ripristina i dati, ovviamente):

WD è lieta di annunciare il rilascio di WD SmartWare Versione 1.3.6 per Mac 10.5-10.9.
Abbiamo risolto un problema relativo alle segnalazioni di alcuni clienti secondo cui, in alcune condizioni, si poteva sperimentare la perdita dei dati dopo l'aggiornamento ad Apple OS X Mavericks 10.9.

Trovate l'update a questa pagina del sito WD anche se, a questo punto, tanto vale lasciar perdere del tutto questa spazzatura. Hai visto mai si scoprissero nuovi bug con OS X 10.9.1 o quel che sarà.

Western Digital e OS X Mavericks, un bug inizializza gli HD esterni


westerndigital-hd-mavericks

Nei giorni scorsi c'è stato un fitto scambio di mail tra noi e un lettore, Fabio M., che ci raccontava della sua disavventura con i dischi esterni della serie MyBook e MyPassport di Western Digital; in pratica, dopo aver aggiornato a OS X Mavericks, è bastato collegare l'unità al Mac si per ritrovarsela completamente inizializzata in modo del tutto automatico e invisibile:

In sostanza i dischi vengono inizializzati da OSX Mavericks, che crea una partizione vuota chiamata "MyBook" e una nuova partizione EFI nascosta e sembra che l'unica possibilità al momento sia di usare qualche software di data recovery, tipo DiskDrill. Ma non è un recupero strutturato. Bisogna armarsi di tanto tempo e pazienza e incrociare le dita. Mentre secondo me dovrebbe essere WD a mettere gli utenti in condizione di rimediare al problema. La causa è sicurametne da imputare a WD, e il fatto che il disco venga formattato con il nome "MyBook" ne è una dimostrazione non tecnica, ma di semplice logica.

Dopo qualche test e un po' d'indagini, abbiamo scoperto che qua e là sul Web stanno spuntando parecchi thread dedicati alla questione; in particolare, sui siti Apple-centrici, sul forum WD e sul sito del supporto Apple.

C'è chi ha perso irrimediabilmente interi array Raid e chi è riuscito a recuperare i dati con app di data recovery -nel caso di Fabio, DiskDrill- ma come un ammasso di file senza nome e senza estensione. Segno che la componente compromessa è la tabella delle partizioni. Ma non manca una certa aleatorietà; se, per esempio, il disco è collegato al Mac durante tutta la fase dell'installazione di Mavericks, non gli accade nulla. Se invece viene scollegato prima dell'update e riconnesso in un secondo momento, il rischio della perdita dei dati è altissimo.

Al momento non esistono certezze. A studiare la casistica, però, sembra assodato ormai che c'entrino qualcosa le utility del produttore, tipo Universal Firmware Updater per aggiornare il firmware dei dei dischi rigidi, WD Drive Manager, WD Raid Manager e WD SmartWare software. E stamane, un altro lettore -Carlo D.- ci ha rigirato un comunicato stampa WD in cui si legge:

Vogliamo avvisare i nostri stimati clienti che gli HDD esterni Western Digital e di altre marche sperimentano perdite di dati quando connesse ad un sistema aggiornato a Apple OS X Mavericks (10.9). WD sta urgentemente investigando su queste segnalazioni e sulla possibile connessione con gli applicativi WD Drive Manager, WD Raid Manager e WD SmartWare. Fino a quando non verrà compresa e identificata la causa del problema, WD consiglia caldamente ai suoi utenti di disinstallare queste applicazioni software prima di aggiornare a OS X Mavericks, oppure di rimandare l'aggiornamento. Se avete già aggiornato a Mavericks, WD consiglia di rimuovere tali applicazioni e riavviare il computer.

Nel frattempo, e per limitare per quanto si può i danni, WD ha anche rimosso dal proprio sito Web i software summenzionati e che dovete far sparire dal vostro Mac al più presto possibile. Anzi, date retta a noi: se ancora non avete collegato il disco, lasciate perdere fino a contrordine; Fabio afferma di non aver mai utilizzato/installato nessuna delle app coinvolti, eppure si è trovato coinvolto lo stesso. In ogni caso, niente panico: il difetto non si verifica in altre configurazioni. Per esempio, qui in redazione abbiamo diversi WD esterni collegati ad Airport Extreme e fino ad ora non hanno dato alcun segno di cedimento.

Vi informeremo tempestivamente non appena se ne saprà di più. Per il momento, grazie a tutti per le segnalazioni che ci hanno permesso di ricostruire la vicenda e di informare tempestivamente gli altri lettori.

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: